domenica 14 gennaio 2018

New Year book tag

Buona domenica lettori, oggi Book Tag preso dal blog della meravigliosa Miss Gabrielle *_* Leggere è... sognare che vi consiglio assolutamente di passare a leggere, e che a sua volta lo ha preso dal blog La Rapunzel dei libri


Quanti libri hai in programma di leggere nel 2018?


Spero proprio di arrivare almeno a 80, anche se la vedo dura, visto che siamo al 14 e ho letto solo 1 libro -_-"

Quali sono i cinque libri che non hai letto nel 2017 ma vuoi dargli priorità nel 2018?


- Un giorno questo dolore ti sarà utile di Cameron.
- Amber di Kathlenn Winsor
- Bitterblue di Kristin Cashore.
- Il sentiero dei profumi di Cristina Caboni.
- Non dirmi che hai paura di Giuseppe Catozzella.

Quale genere letterario vorresti leggere di più?


I classici. Ne ho una catasta e neanche la metà ne ho letti. Intanto ho iniziato Il Conte di Montecristo di Dumas e ho finito la rilettura di Persuasione di Jane Austen. 

Indica tre obiettivi per il 2018 che non abbiano a che vedere con la lettura.


- Finire e arredare casa per andare a convivere.
- Comprare solo 3 borse.
- Essere costante con la palestra.

Quale libro hai sempre avuto ma non hai ancora letto?


La trilogia di Alexandros di Manfredi. Sono anni che sta in libreria e non ho mai letto neanche casualmente una pagina. Vergogna!


Indica con una parola come speri sia il 2018


Felice.



Voi invece cosa volete leggere in questo 2018, o comunque quali sono i vostri buoni propositi??? 


mercoledì 3 gennaio 2018

Recensione: "Abbiamo sempre vissuto nel castello" di Shirley Jackson

Buonasera lettori, tra un momento libero e un altro ne approfitto per lasciarvi due impressioni su questo libro che mi ha lasciata da una parte stralunata però dall'altra mi rendo conto che mi è rimasto particolarmente impresso nella mente, perchè a distanza di mesi ancora ne ricordo i dettagli vividamente! 

Abbiamo sempre vissuto nel castello
di Shirley Jackson

Editore: Adelphi
Pagine: 182
Prezzo: 18.00€

Voto: 3.5/5

Trama: "A Shirley Jackson, che non ha mai avuto bisogno di alzare la voce"; con questa dedica si apre "L'incendiaria" di Stephen King. È infatti con toni sommessi e deliziosamente sardonici che la diciottenne Mary Katherine ci racconta della grande casa avita dove vive reclusa, in uno stato di idilliaca felicità, con la bellissima sorella Constance e uno zio invalido. Non ci sarebbe nulla di strano nella loro passione per i minuti riti quotidiani, la buona cucina e il giardinaggio, se non fosse che tutti gli altri membri della famiglia Blackwood sono morti avvelenati sei anni prima, seduti a tavola, proprio lì in sala da pranzo. E quando in tanta armonia irrompe l'Estraneo (nella persona del cugino Charles), si snoda sotto i nostri occhi, con piccoli tocchi stregoneschi, una storia sottilmente perturbante che ha le ingannevoli caratteristiche formali di una commedia. Ma il malessere che ci invade via via, disorientandoci, ricorda molto da vicino i "brividi silenziosi e cumulativi" che - per usare le parole di un'ammiratrice, Dorothy Parker abbiamo provato leggendo "La lotteria". Perché anche in queste pagine Shirley Jackson si dimostra somma maestra del Male - un Male tanto più allarmante in quanto non circoscritto ai 'cattivi', ma come sotteso alla vita stessa, e riscattato solo da piccoli miracoli di follia.


Ormai non escono più e se lo fanno, lo fanno il meno possibile e solo per le commissioni necessarie di cui non si può far a meno come la spesa e un giro in biblioteca il tutto una sola volta a settimana, per il resto Costance e Mary Katherine Blackwood e lo zio invalido Julian restano nella loro grande villa da soli, lontani da occhi indiscreti e dalle male lingue dopo l'assassinio del resto della famiglia fatto che li ha isolati da tutto il paese.

Un libro molto "piatto" all'apparenza, fatto di continui rituali giornalieri, di dettagli che paiono insignificanti ma che ti portano a un quadro finale sbalorditivo anche se facilmente intuibile verso la metà della narrazione. Un libro sulla diversità della follia umana, i suoi molteplici e nascosti aspetti, il tutto nascosti da ricchezza e da un velo di gesti all'apparenza normali che però viene a incrinarsi con l'arrivo del cugino Charles che mira al patrimonio della famiglia cercando di "accalappiare" la sorella maggiore Costance, la stessa accusata di aver avvelenato i famigliari.

Una storia che ribalta ogni convinzione che creea all'inizio, una storia che man a mano ti trasmette un senso di inquitudine senza essere mai macabro o avere scene raccapriccianti. Il tutto è molto psicologico.

 Un libro che mi ha colpita ma che allo stesso tempo mi ha lasciata un po' così perchè non so bene cosa mi aspettassi all'inizio della lettura. Però ve lo consiglio caldamente è assai particolare e fuori da ogni schema! 

 
 

martedì 2 gennaio 2018

Recensione: " Le notti al Santa Caterina" di Sarah Dunant

Buonasera con una recensione di un libro che si è rivelato eccezionale 😍

Le notti al Santa Caterina
di Sarah Dunant

Editore: Beat
Pagine: 448
Prezzo: 9,00€

Voto: 5/5

Trama: Nel 1570, al Santa Caterina, uno dei conventi più rinomati di Ferrara, fa il suo ingresso Serafina, un’avvenente ragazza che appartiene a un’illustre famiglia milanese. Per dimostrare il proprio attaccamento alla città di Ferrara, con la quale intrattiene affari lucrosi, il padre ha deciso, come recita la sua nobile missiva, di donare al monastero la sua figlia «illibata, nutrita dall’amor di Dio e con una voce da usignolo». In realtà, ha ubbidito a un comportamento diventato legge nell’Europa della seconda metà del sedicesimo secolo, in cui le doti si sono fatte così dispendiose da costringere l’aristocrazia a maritare una sola figlia e a spedire le altre in convento. Tra le mura di quell’insigne convento che, con le elargizioni di ricche famiglie, provvede al sostentamento di un elevato numero di suore, postulanti, convittrici e converse, l’arrivo di Serafina getto lo scompiglio e appicca un fuoco che minaccia di inghiottirle.


Nel 1570 non era una cosa inusuale dare le proprie figlie a Dio, chiuse nei conventi senza possibilità di fuggire dal proprio destino di clausura.. ed è proprio quello che succede alla ragazza a cui verrà dato nel monastero di Santa Caterina il nome di Serafina, a causa del suo amore sbagliato verso un suonatore senza titolo e soldi. Naturalmente i monasteri sono sempre felici di accogliere queste ragazze e le loro considerevoli doti e Madonna Chiara non è da meno.
La povera Serafina non si da pace, urla, strepita, cerca di ribellarsi non facendo sentore la sua "voce da usignolo" che il padre ha detto di avere e che farebbe felice suor Benedicta che dirige il coro e le sante rappresentazioni nei periodi di festa.
Serafina si rivelerà essere una sorella dispettosa, capricciosa, difficile. testarda e profondamente intelligente e astuta che non perde tempo a escogitare un piano di fuga con il suo Jacopo.
Ad accoglierla ci sarà Suor Umiliana, con le sue prediche, con i suoi modo duri e intransigenti, che vuole a tutti i costi redimere Serafina, ma li dentro l'unica che la prende sinceramente a cuore, affezionandosi a lei è Suor Zuana la sorella speziale, donna di immensa conoscenza in campo medico e erboristico grazie al padre, che si occupa di curare i malati, delle piante mediche dell'orto e che si preoccupa seriamente per la povera Serafina. Tra le due nasce c'è sintonia e Serafina riesce, se pur riluttante, a farsi coinvolgere nello studio e nella preparazione delle miscele curative e diventa l'ombra di suor Zuana, approfittando in certi casi anche della sua bonaria ingenuità.

Serafina è una protagonista cocciuta che non si piega al volere degli altri.. al volere del padre, alle preghiere scandite dai diversi orari, da tutti i preparativi per ogni ricorrenza religiosa. Non si piega alla noia del convento, con le sue regole del silenzio, della carità, del digiuno perché bisogna cibare l'anima con le preghiere al signore. Serafina non ci sta, lei vuole vivere il suo amore, vuole avere una casa e non smetterà di crederci e provarci mai.

Un romanzo meraviglioso, con una scrittura fluida che ti coinvolge..
Non succede nulla di che, non ci sono strepitose avventure, imboscate, fughe, ma il tutto è scandito dai lavori e dalle preghiere, detto così può sembrare noioso, ma le sue pagine nascondono sentimenti, trame, intrighi...
L'ho adorato in ogni sua parte, la ricostruzione storica del periodo con i suoi usi e costumi, le ambientazioni, i personaggi magistralmente costruiti. Bello bello bello!!!!








lunedì 1 gennaio 2018

Book haul da agosto a dicembre - Auguri e resoconti di un anno

Buon anno a tutti amici lettori!!!! Spero che abbiate passato l'ultimo dell'anno facendo le cose che più amate con le persone a voi care. 
Un altro anno se ne va ed è tempo come sempre di tirare le somme di quello che è stato nella buona e nella cattiva sorte XD 
Per me è stato un anno pieno di nuove avventure come il canale YouTube, come l'inizio della ristrutturazione della casa dove io e Vincenzo andremo a vivere spero a breve, ho fatto moolti scambi e ho ricevuto molti regali libreschi, sopratutto nella seconda parte dell'anno passato, facendomi risparmiare.
Dall'altro è stato un anno in cui il lavoro mi ha assorbita con la conseuenza che sono stata molto poco presente sul blog, sul canale e anche con le letture... Penso che sia stato l'anno in cui ho letto meno e ho trovato tanti tanti libri che non mi sono piaciuti per niente -_-" ed è questo forse il risvolto più negativo di tutti!!!
Ho talmente tante recensioni in arretrato che dovrei pubblicarne 3 al giorno come minimo per mettermi in pari, sopratutto perchè ho paura di dimenticare tutto quello che penso ed è accaduto nelle storie se non lo metto nero su bianco.. e sopratutto è da agosto che non vi faccio vedere tuuutto quello che è entrato  a far parte della mia libreria O.o perciò oggi vi sorbirete un post luuunghissimo perchè dopo ve li mostrerò! 
Preparate i pop corn, mettetevi comodi e in bocca al lupo! 

Partiamo con i buoni propositi che non sono mai abbastanza, ed escludendo le solite opzioni di andare in palestra e bla bla bla quelli libreschi sono:

- Leggere almeno 80 libri!!;
- Comprare di meno (come ogni anno cerco di propormelo, anche se con poco successo);
- Scambiare almeno la metà della montagna che ho davanti al letto di libri;
- Finire almeno 5 saghe iniziate o di quelle acquistate per intero da leggere;
- Riuscire a fare la libreria a parete nella sala a casa nuova (altrimenti sono fritta perchè non so dove metterli);
- Recuperara la biografia di Sarah Dunant;
- Postare almeno 8 post al mese (insomma non posso far sempre prendere la polvere al blog, poverino mi manca! spero che andando a casa nuova la sera riesca a ritagliarmi un po' più di tempo!)
- Finire i 3 libri abbandonati, ovvero It di King e Storia del nuovo cognome di Elena Ferrante e L'Accademia del bene e del male 3 di Soman Chainani;
- Riuscire a fare tutte le recensioni del 2017! 

I miei obiettivi sono immani per me ma devo assolutamente farcela, e voi cosa vi proponete per questo 2018?!

Rimanendo in tema 2017 ecco alcune somme tirate delle  mie letture:

Libri comprati/regalati/scambiati: 233 😨

Libri letti: 59 😱😢

Saghe finite: 5 se non escono altri libri nel 2018 Ahhahahahahah 
Ho letto l'ultimo delle Cronache del mondo emerso. Le storie perdute di Licia Troisi, così ho finito.
Ho letto la trilogia del Silos: Wool, Shift e Dust di Hugh Howey.. fantastica!
Ho letto gli ultimi due della Signora dei cimiteri, The visitor e The Sinner di Amanda Stevens, che vi  consiglio perchè è strepitosa e molto originale!
Ho letto Dopo di te di Jojo Moyes così ho consluso la duologia.
E infine La rosa del Califfo di Renee Adhieh per concludere questa meravigliosa duologia *_* 

I 5 libri più belli: 
1- The queen of the tearling di Erika Joahnasen
2- Le notti al Santa Caterina di Sarah dunant
3- Amore e sesso nell'antica Roma di Alberto Angela
4- L'aritmista di Brandon Sanderson
5- Io, Partenope di Sebastiano Vassalli

I 5 libri più brutti: 
1- Morte accidentale di una Lady di Andrea Carlo Cappi
2- La borsa e la vita di Anders Bodelsen
3- Necrophylia di Francesco Scardone
4- Non ti muovere di Margaret Mazzantini
5- Drive In 1 si Joe R. Lansdale

Ed ora al tasto dolente... il Book haul che va da fine agosto a fine dicembre!! 

Iniziamo dagli ultimi arrivati per il mio compleanno a dicembre che sono pochi ma assolutamente bellissimi *_* I due libri di ricette li ho presi con il buono di Amazon del mio fidanzato e devo assolutamente provare alcune ricette prima di tutte, e gli altri tre li ho presi giusto ieri prchè io devo assolutamente concludere la trilogia di Erika Johansen, lo avrei fatto nel 2017 se non avessi avuto tempo di andare al centro commerciale alla Giunti :( ma ormai è questione di attimi perchè mi ci butto appena finito il post 😎
Per L'arminuta ho una curiosità bestiale viste le recensioni stra positive e Lucinda Riley... cioè non posso non averla!!!

L'ultimo ordine Libraccio di inizi dicembre con un po' di remainders.. ho già iniziato la caccia al recupero della Dunant, avevo messo anche il primo volume di I Borgia ma alla fine è stato irrecuperabile 😑 The Quick invece è il libro disperso, doveva arrivare ad agosto e invece è magicamente apparso a dicembre... chissà che fine gli aveva fatto fare Poste italiane in tutto questo tempo!! 

In edicola invece ho recuperato 5 volumi
della collana con il Corriere della Sera di Shakespeare, questa settimana devo andare a prendere assolutamente gli altri 😟

Primo bottino di Amazon fatto più recentemente dell'altro che vi mostrerò in seguito in cui ho preso la Harris per partecipare a un gruppo di lettura appena ci organizzeremo, La figlia francese a due soldi ed è introvabile, c'è l'ho in wish da anni che avevo perso le speranze. 
La lettera l'ho letto ed è stato il mio sblocco del lettore che mi attanagliava da due mesi circa. La sua storia scorevole e carina è stato quel che ci voleva per me! Le sorelle voglio leggerlo quest'anno che ne ho sentito parlar bene.

Quest'altro ordine Amazon risale a fine agosto subito dopo il project ten books.. Ho già letto La bella Cassandra e Evelyn entrambi di Jane Austen ed entrambi mi hanno lasciata insoddisfatta e triste 😑ma mi sto rifacendo in questi giorni con la rilettura di Persuasione 😍😍
L'isola del tesoro lo leggerò penso quest'estate e non vedo l'ora anche se non è il suo momento ora.

Ultimi due giri di acquisti uno al mercatino dell'usato a settembre che è questo più sostanzioso fatto di libri mooolto interessanti che purtroppo devo ancora leggere naturalmente.. mamma mia mi servirebbe più tempo per leggerli tutti come vorrei 😭😭😭
E infine questi 4 o meglio 2 li ho presi ad
una fiera in un paese qui vicino dove il bancarellaio me ne ha regalati 2 su 4 ahhahhahahah che gran colpo di fortuna! 
Io, Partenope è stato bellissimo come libro oltre che mi ha fatto conoscere una figura feminile che non conoscevo dal carattere forte e che come sempre è stata perseguitata e travisata dagli uomini del passato facendola passare per quel che non era.

Questi altri invece
sono tutti scambi su Acciobooks, sono regali della simpatica signora anziana di sopra il centro estetico che mi porta i libri che lei invece di buttare mi regala e scambi fatti con Angela
Cannucciari e Micol che ringrazio infinitamente entrambi e a cui mando un bacione ❥
Bellezza crudele, Appuntamento a Glenmara, Dopo di te, li ho già letti e devo dire che il primo è stata una bellissima rilettura, la seconda mi ha lasciata
indifferente e Dopo di te mi dispiace ma non regge il paragone con Io di te che è nettamente migliore sotto ogni aspetto!






Oooh finalmente sono riuscita a farvi vedere tutto, anche se non so se riuscirete a vedere tutti i titoli.. nel caso penso di mettere anche il video su YouTube così che li potrete vedere uno a uno... ora aspetto di sapere se voi ne avete letto qualcuno, csa ne pensate e quali sono i vostri propositi, le vostre letture.. tutto ciò che vi passa per la testa! 😄 io intanto mi vado a fare una tazza di thè e inizio The fate of the tearling o decido se proseguire con Persuasione prima 😊 



lunedì 27 novembre 2017

My personal beauty 2.0

Buonasera lettori, qui da me fa un freddo cane stasera e quale miglior scusa ho per stare al caldo a casa con un maglione di quelli morbidi e pesanti?!
Volevo "riesumare" una rubrica che pubblicavo un po' di tempo fa il sbato pomeriggio se non ricordo male, che nulla a che vedere con i libri, ma con il mondo dell'estetica: "My personal beauty". 
Ma questa volta voglio fare qualcosa di diverso e di più ampio dalla versione precedente perciò 2.0, proponendovi oltre naturalmente i miei acquisti, gli swatches dei prodotti, recensioni delle creme corpo, viso che uso, della skin care insomma un mondo a 360°... di solito chi parla di libri, parla di manga, serie tv, film e quant'altro ma io ecco di queste cose ne leggo e vedo poco e non provo 'passione' nel parlarne però dei trucco & co. si, facendo anche l'estetista come lavoro poi... perciò random vi parlarò dei prodotti in cui mi imbatto e provo.
Naturalmente non avrete post come le fesssshion blogger perchè io non ricevo nulla quindi le cose sono limitate alle mie spese e non vedrete tutte le colorazioni delle collezioni insomma XD 

N.B. Se volete scrivetemi qui sotto che vi passo un buono di 20€ da spendere su Dalani se vi registrate tramite il link che vi do sul vostro primo ordine su una spese di almeno 10€

Cioè io ho preso grazie a questo le creme della Estee-Lauder praticamente regalate!
Qualche tempo fa ho fatto due ordini su Dalani e un acquisto alla Lush di Roma e li sto provando tutti man a mano, perciò oltre a farvi vedere cosa ho preso vi dirò le mie prime impressioni, anche perchè per esempio i fanghi ancora non li provo perciò ditemi voi se li avete provati che di quelli sono super super curiosa, ma devo capire ancora in quale momento posso dedicarmici... sigh sigh!!!

Partiamo dagli acquistini Lush che non
vedevo l'ora di provare, perchè si vedono praticamente ovunque e se tutti li amano ci sarà un perchè!

Ho preso uno scrub labbra al miele e zucchero, che una volta che lo abbiamo finito di massaggiare sulle labbra possiamo mangiarlo invece di riasciaquarlo! C'erano diversi gusti, al cioccolato, alla menta, ai lamponi o era fragola insomma era di colore rosso e uno dall'odore indefinito... Devo dire che l'unica parte 'fastidiosa' è il cercare di prenderlo dal piccolo vasetto con il dito, essendo granuloso non rimane compatto e il
prodotto tende a cadere alla velocità della luce, ma superato questo inconveninte e dopo averlo massaggiato riuscirete con le labbra super morbide. Promette di togliere le pellicine ma finito l'effetto scrub, se pur in maniera ridotta ci sono ancora, andrebbe fatto un uso più frequente perciò prendete con le pinze quello che vi ho detto visto che l'ho provato una volta sola visto che ho un problema con l'odore.. nel senso che mi piace ma ci sono delle volte magari la mattina o la sera in cui sono più fastidiosa che mi nausea l'odore forte del miele... Ma lasciamo perdere queste mie stramberie da manicomio....

Altro acquistino è la maschera fresca
all'argilla "Cleopatra" da tenere nel frigo con tanto di data di scadenza e di produzione, questa è per pelli miste sopratutto tendenti al grasso nella zona T, e l'argilla è quella che fa al caso mio o il vostro se anche voi avete la fronte che tende alla lucentezza.
La consistenza è freschissima perchè comunque viene dal frigorifero, dopo un 15' si secca sulla pelle anche se non del tutto e quando la togli la pelle è super lumonosa e liscia senza più quella fatidiosa lucidità. Senti proprio che la pelle e pulita e 'sgrassata', quasi che tira, nulla che non passi con una bella crema notturna concentrata di nutrimenti. Promossa! 

Passiamo all'ordine Dalani... altra maschera questa volta Collistar collezione Ti amo Italia. Una maschera idratante con acqua distillata di magnolia che a differenza di quella Lash è molto sottile quando la stendi, non fa la patina come l'altra, dopo un sei, sette minuti da già la sensazione di essere evaporata. Quando la togli da quella sensazione di morbidezza e a differenza dell'altra non tira anzi vi sentirete la faccia soffice. 
Non è un'idratazione profonda, ma molto leggera almeno su di me ho avuto questa sensazione.

Dalle maschere ai fanghi d'alghe di cui non vi so dire nulla se non che è della Collistar speciale corpo perfetto, con effetto rimodellante con acqua termale di Salsomaggiore e va messa sotto al suo apposito tutino per la sauna. I fanghi hanno un'azione drenante e riducente che ti lasciano la pelle morbida... vediamo che risultato mi darà questa, vi farò sapere...

Altro giro di boa con la crema notte Collistar energia+rigenerazione... ha una consistenza parecchio grassa e pesante al tatto, però essendo una crema notte deve avere più principi idranti, così mentre dormiamo i pori della pelle si dilatano e i principi vengono assorbiti meglio e la mattina senti il viso rigenerato senza però essere unto. Peccato solo che non ho preso anche la crema giorno!

Promette di illuminare e allegerire lo sguardo e soffrendo ereditariamente di occhiaie sopratutto quando sono particolarmente stanca ho deciso di
provarlo visto il prezzo scontato era di circa 10€. Questo Pep-start ha un applicatore a pallina che potete usare per massaggiare il contorno occhi con la crema, questo vi aiuterà a non solo per applicarla, ma a fare una sorta di massaggio 'drenante'. Le occhiaie non se ne vanno però luminosità e idratazione ci sta, poi ecco non avendo rughe gioco facile ;)

Altro ordine, stavolta passiamo a Estēe Lauder super scontati, che come vi dicevo ho preso per la modica cifra di 35€ entrambi 😍
Ho approfittato per provare la crema
giorno DayWear (Advance multi protection anti oxidant creme) che ragazze mie oltre al profumo meravioglioso che mi ricorda la mela, è un odore zuccheroso e leggero, non so come dirvelo è di un'idratazione con tanto di protezione spf 15 meraviglioso! *_*
Si stende benissimo che non serve tanto prodotto per tutto il viso, collo compreso, leggero ma allo stesso tempo idratante. Non crea nessun effetto lucido e sotto al trucco si può mettere tranquillamente perchè non unge e si assorbe subito. TOP!!!!!
Altro prodotto è lo struccante p
Perfectly Clean con microgranuli leggeri che serve per detergere la pelle.
Aspetto positivo di questo prodotto è che ne serve poco, perchè praticamente a contatto con la pelle umida diventa un po' mousse. Fa un micro massaggio piacevole tant'è che lo ha detto anche il mio fidanzato che l'ha voluta provare vedendo me e gli è piaciuta ahahhahah 😂 Non lascia la pelle che tira e il viso risulta molto luminoso e liscio.
L'aspetto negativo è che se portate su il trucco dovrete prima struccarvi perchè non pulisce così a fondo. Lo ricomprerei a prezzo pieno??? Mmmmmmh non penso.

Ora aspetto le nuove creme Seta Beauty del mio centro che non vedo l'ora di provare *_* ma questo è un altro post 😜
E voi avete provate mai questi prodotti???


I 100 libri da leggere nella vita secondo la BBC

Ogni lettore che si rispetti ha una maxi scorta in casa da libri da leggere, per non parlare delle chilometriche wish list che aggiorniamo ogni volta che entriamo su internet, in libreria, per le bancarelle, a casa di amiche che hanno libri e che ti dicono leggilo questo è meraviglioso! E tu sei lì che scrivi e scrivi e pensi ma quando comprerò e leggerò tutti questi libri mi ci vogliono 10 vite... Forse. 
E quindi come se non bastasse la BBC tempo fa ha stilato la lista dei 100 libri che secondo loro nella vita meritano di essere letti ed ecco che zaaaaac tu segni ancora libri!!!!
Perciò siccome non voglio soffrire in solitudine la condivido con voi così affondiamo insieme.. vediamo cosa ho letto e cosa no e cosa avete letto voi 😂😚 
Quelli evidenziati sono quelli letti, i numeri in grassetto li ho ma ancora da leggere.

1 Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen

2 Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien

3 Il profeta di Kahlil Gibran

4 Harry Potter di J.K. Rowling (i primi due soltanto)

5 Se questo è un uomo di Primo Levi 

6 La bibbia

7 Cime tempestose di Emily Bronte

8 1984 di George Orwell

9 I promessi sposi di Alessandro Manzoni

10 La divina commedia di Dante Alighieri

11 Piccole donne di Louisa May Alcott

12 Lessico familiare di Natalia Ginzburg

13 Comma 12 di Joseph Heller

14 L'opera completa di Shakespeare

15 Il giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani

16 Lo Hobbit di J.R.R Tolkien

17 In nome della rosa di Umberto Eco

18 Il Gattopardo di Tommasi di Lampedusa

19 Il processo di Frank Kafka

20 Le affinità elettive di Goethe

21 Via col vento Margaret Mitchell

22 Il grande Gatsby di Scott Fitzgerald

23 Bleak house di Charles Dickens

24 Guerra e pace di Leo Tolstoj

25 Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams

26 Brideshead revisited di Evelyn Waugh

27 Delitto e castigo di Fu Dostoevskij

28 Odissa di Omero

29 Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll

30 L'insostenibile leggerezza dell'essere di Milan Kundera

31 Anna Karenina di Leo Tolstoj

32 David Copperfield di Charles Dickens

33 Le cronache di Narnia di C.S. Lewis

34 Emma di Jane Austen

35 Cuore di Edmondo De Amicis

36 La coscienza di Zeno di Italo Svevo

37 Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini

38 Il mandolino del Capitano Corelli di Luois De Berniere

39 Memorie di una geisha di Arthur Golden

40 Winnie the Pooh di AA Milne

41 La fattoria degli animali di George Orwell

42 Il codice da Vinci di Dan Brown

43 Cent'anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez

44 Il barone rampante di Italo Calvino

45 Gli indifferenti di Alberto Moravia

46 Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar

47 I Malavoglia di Giovanni Verga

48 Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello

49 Il signore Delle mosche di William Golding

50 Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi

51 Vita di Pi di Yann Martel

52 Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway

53 Don Chisciotte della Mancia di Cervantes

54 I dolori del giovane Werther di Goethe

55 Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi

56 L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafon

57 Siddharta di Hermann Hesse

58 Il mondo nuovo di Aldous Huxley

59 Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon

60 L'amore ai tempi del colera di Gabriel Garcia Marquez

61 Uomini e topi di John Steinbeck

62 Lolita di Vladimir Nabokov

63 Il commissario Maigret di George Simenon 

64 Amabili resti di Alice Sebold

65 Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas

66 Sulla strada di Jack Kerouac

67 La luna e i falò di Cesare Pavese

68 Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding

69 I figli della mezzanotte di Salman Rushdie

70 Moby Dick di Herman Melville

71 Oliver Twist di Charles Dickens

72 Dracula di Bram Stoker

73 Tre uomini in barca di Jerome K. Jerome

74 Notes from A Small Island di Bill Bryson

75 Ulisse di James Joyce

76 I Buddenbrook di Thomas Mann

77 Il buio oltre la siepe di Harper Lee

78 Germinale di Emile Zola

79 La fiera della vanità di William M. Thackeray

80 Possession di A.S. Byatt

81 Canto di Natale di Charles Dickens

82 Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde

83 Il colore viola di Alice Walker

84 Quel che resta del giorno di Kazuo Ishiguro

85 Madame Bovary di Gustave Flaubert

86 A fine balance di Rohinton Mistry

87 Charlotte's Web di Eb White

88 Il Rosso e il Nero di Stendhal

89 Le avventure di Sherlock Holmes di  Sir Arthur Conan Doyle

90 The faraway Tree Collection di Enid Blyton

91 Cuore di tenebra di Joseph Conrad

92 Il piccolo principe di Antoine De Saint-Exupery

93 The wasp factory di Iain Banks

94 Niente di nuovo sul fronte occidentale di Remarque

95 Un uomo di Oriana Fallaci

96 Il giovane Holden di Salinger

97 I tre moschettieri di Alexandre Dumas

98 Amleto di Shakespeare

99 La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl

100 I miserabili di Victor Hugo


Beh il mio risultato è pessimo solo 22 libri ho letto, tra cui due letti a metà e che prima o poi devo assolutamente riprendere in mano e finirli... e ne possiedo 32 che devo leggere!!! Voi quali di questi "immancabili" libri per la BBC avete letto???