giovedì 23 novembre 2017

Chi ben comincia... #145: "La figlia francese" di Barbara & Stephanie Keating

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti


Dublino, 1970 


20 febbraio 1970

Cara Solange de Valnay,
non ci siamo mai incontrate e non so bene come rivolgermi a lei, eppure sento di doverlo fare. Sono Eleanor Kirwan, la figlia maggiore di Richard ed Helena Kirwan. Il nome le dice qualcosa?
Mio padre è morto questa settimana dopo una lunga malattia. È stata una ben strana esperienza presenziare alla lettura del testamento e scoprire che, assieme ai previsti lasciti per la vedova, le due figlie e il figlio, era stato aggiunto un codicillo, due settimane prima della sua morte:
" Alla mia figlia francese Solange de Valnay, Tenuta de Valnay, Saint-Joseph de Caune, Linguadoca, lascio il resto del mio patrimonio". Nient'altro. Alla mia figlia francese..."
Mi perdoni, Solange, se le rivelo tutto questo in una maniera tanto brusca. La verità è che, fino a oggi, nessuno di noi era al corrente della sua esistenza. Siamo ancora sotto choc. Lei sapeva che suo padre - nostro padre - era malato, e che ora è morto? Non so nemmeno se lo conoscesse. In un primo tempo avevamo pensato di informarla tramite i nostri rappresentanti legali, ma ci sembrava crudele comunicare una simile notizia in modo così impersonale. 
Il mio gemello, James, ha discusso con noi le implicazioni legali di un eventuale impugnazione del testamento. È avvocato, perciò questa è stata la sua prima reazione. Elizabeth, mia sorella minore, è sconvolta. Ci vorrà del tempo prima che la ferita si rimargini. Ha soltanto diciannove anni.
Da quanto tempo papà serbava questo segreto? Nel testamento infatti non precisava né la sua età, né faceva cenno a sua madre. Ma quando ho sentito leggere il suo nome, ho provato uno strano senso di consapevolezza, come se, in fondo al mio cuore la conoscessi già. Le sembra strano? Sto facendo mille congetture su di lei per cercare di capire chi sia, come sia.
In un primo momento, lo ammetto, sono rimasta turbata come gli altri. Tutti noi abbiamo guardato la mamma, in ansia per la sua reazione, ma lei è una persona straordinaria che non finisce mai di sorprenderci. È un'artista, famosa sia qui sia all'estero. Impassibile, ha ringraziato l'avvocato e ha atteso che se ne andasse. È stata lei a suggerirmi di scriverle. Chissà, forse lei lo sapeva già. La conosce? Non sono in grado di dirlo. Si è ritirata nel suo studio e non vuole essere disturbata. 
Per tutta la sera sono rimasta seduta alla scrivania di papà, nel suo studio, a riflettere su cosa avrei potuto dirle. Non sono nemmeno sicura di doverle spedire questa lettera, né, se lo farò, riesco a prevedere la sua reazione, una volta che dovesse riceverla. Magari lei nemmeno conosce l'inglese. Spero soltanto che non debba chiedere a qualcuno di tradurle queste pagine. Probabilmente, quello che voglio davvero è trovare un punto di contatto, superato questo momento di dolore e confusione, e scoprire un mondo che nemmeno sapevo esistesse. Mio padre era un uomo complesso, a volte difficile da sondare. Io lo amavo profondamente, e forse lo amava anche lei. 
Perciò, cara Solange de Valnay, spedirò questa lettera e spero che servirà stabilire un legame con quella parte della vita di papà che finora lei non ha condiviso. Se deciderà di non rispondere, dovrò accettare la sua decisione. Ma lei è la sorella che ancora non conosco - la mia sorellastra - e questo significa qualcosa. 
Allego una copia del testamento. 
Con molti auguri e tutta la mia comprensione, sua

Eleanor Kirwan

- La figlia francese di Barbara e Stephanie Keating - 


mercoledì 22 novembre 2017

Recensione: "Amore e sesso nell'antica Roma" di Alberto Angela

Buongiorno finalmente riesco a tornare, ogni volta mi dico che mi metterò d'impegno e poi non riesco a pubblicare più puntualmente e mi perdo -_-" ma questa settimana mi sono svegliata piena di voglia di fare qui sul blog che rispolvererò anche la mia rubrica sul beauty... Intanto oggi recensione di un libro che ho adorato come del resto tutti i suoi libri 😍


Amore e sesso nell'antica Roma
Alberto Angela

Editore: Mondadori
Pagine: 316
Prezzo: 10,20€

Voto: 5/5*


Trama: Questo è un libro di storia e d'amore. Ci fa immergere in un mondo lontano e affascinante, condotti dal filo della nostra curiosità. Cerca di rispondere alle domande più frequenti e insolite sull'amore e il sesso al tempo dei romani. "Amore e sesso nell'antica Roma" unisce il piacere di lettura di un romanzo all'accuratezza di un saggio storico. Per ricostruire un quadro completo e scrupoloso, e scovare le notizie più sorprendenti, ci si è basati su scoperte nei siti archeologici, dati di laboratorio, una ricchissima bibliografia di testi antichi e studi moderni, e centinaia tra reperti nei musei, affreschi, statue, graffiti di Pompei ed Ercolano. Com'era possibile unire tutte queste scoperte in un unico, coinvolgente viaggio? Immaginate di ritornare indietro nel tempo e di trovarvi in una piazza di Roma antica. Davanti a voi ci sono delle persone che passeggiano normalmente: una fanciulla e un ragazzo innamorati, un gladiatore che lancia uno sguardo a una giovane nobildonna, un padre che accompagna il figlio alla sua "prima volta", una prostituta d'alto bordo... Guardate bene queste persone: basterà seguirle nella loro giornata e ci faranno scoprire gli intriganti segreti dell'amore e del sesso ai tempi dell'antica Roma. E quanto il loro modo di amare somigliasse incredibilmente al nostro.

Recensione

Alberto Angela pone delle semplici basi per creare questo piccolo capolavoro storico: come amavano gli antichi romani? amavano baciavano, facecano sesso come noi? com'erano le loro "regole" di coretggiamento, le loro usanze, come si comportavano in determinate situazioni... queste e tante altre cose scopriamo sul popolo che ha fatto veramente la storia!!

Per molti versi i romani sono molto simili ma allo stesso tempo molto ma molto lontani dalla nostra concezione di fidanzamento. 

Una coppia rispettabile quando esce per una passeggiata, non si tiene per mano, non si abbraccia e tanto meno si bacia!
Le alte classi sociali come si può ben immaginare non si sposano per amore ma per convenienza, per allargare patrimoni, per scalare la società. 
Soprattutto nelle classi ricche ci si sposa in casa di lei da qui la nostra usanza di sposarsi nel paese di lei, con tanti rituali per augurare prosperità nei figli, felicità, salute e uno degli oggetti fondamentali di augurio è il fallo maschile. Praticamente è rappresentato ovunque sia sulle ciotole, che nelle scene di sesso sui muri, molti hanno anche una campanella a forma di pene all'ingresso da suonare 😂😂😂 ma ve lo immaginate ai giorni nostri una cosa del genere! Eppure per loro era normale, era il simbolo della fertilità, e del suo augurio per procreare figli sani e forti e maschio ancora meglio!

Seguiremo persone che ci porteranno con loro alle terme e in giro per scoprire quali erano i luoghi per "rimorchiare", i sottili giochi di seduzione e avvicinamento.

Leggendo questo libro è impossibile provare un senso di noia, anzi finirà troppo presto e voi vorrete sapere di piu, perché è pieno di roba che nei normali libri di storia o a scuola non vengono detti, è un mondo che vi si aprirà davanti ai vostro occhi un po' come vedere un film, e si vede che dietro queste pagine c'è studio, una ricerca  accurata, un approfondimento dettagliato da parte di Alberto Angela! 

Veramente da leggere e poi andarcene a Roma a respirare l'aria dei nostri antenati che ci hanno reso grandi 😍😋 


martedì 21 novembre 2017

Cover Reveal: "Il colore del caos" di Giovanna Roma


Nuovo post per svelarvi la cover de Il colore del caos, standalone di genere forbidden romance di un'autrice italiana di tutto merito.


 Il colore del caos
di: Giovanna Roma

Editore: Self-publish
Genere: forbidden romance

Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017


Trama: Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica.
Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio.
Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire.
Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripetertelo.
Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini.
Tutto in lui gli urla di starmi lontano.
Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare.
Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos.
A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato.
Ci trasformano per sempre.
Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito?


                                   

Le sorprese non finiscono qui, perchè per voi c'è un giveaway!




Tutti coloro (blogger e non ) che desiderano leggere & recensire in anteprima Il colore del caos; possono partecipre al contest!
 

  



domenica 12 novembre 2017

Made in Italy... Libri e cortometraggio

Domenica con nuovi libri e vi presento un cortometraggio di un libro di uno scrittore che ho avuto il piacere di leggere tempo fa molto bravo che merita molto vi lascio il link per leggere la recensione che scrissi sul libro "Il precario equilibrio della vita" che vi consiglio caldamente e della sua raccolta di racconti da cui è tratto anche questo cortometraggio "Figli Delle stelle".



Tratto dal libro La partita di Giorgio Marconi che ha vinto la sezione "soggetto per Corti" del concorso letterario/cinematografico nazionale "Racconti nella Rete2017.
Il corto è stato diretto dal regista Giuseppe Ferlito (Femmina, INFERNET) e interpretato da attori della Scuola di Cinema Immagina di Firenze.
Le musiche sono del maestro Giuseppe Sanalitro.



Theologia. A caccia
di Alaisse Amehana

Editore: autopubblicato
Prezzo: 2,99€

Trama: Vivevo tranquillo come Pulitore, lavoro degradante per un vampiro del mio calibro, ma ammetterete che coi tempi che corrono uno stipendio fisso ha il suo fascino. Poi è andato tutto in malora.

Come sempre, quando c’è qualche disastro di dimensioni colossali io ci finisco in mezzo.

Questa volta mi sono imbattuto in una ragazzina inquietante con la capacità di mandarmi fuori di testa con un solo sguardo.  Sono certo che mi voglia morto. Avrei bisogno di alleati ma il mio talento è nel campo opposto: nel corso dei secoli ho collezionato più nemici mortali che scarpe e l’unico che ora sembra pronto ad
aiutarmi è un demone minore in grado di trasformarsi in topo.
Io avrei voluto solo essere lasciato in pace, invece mi trovo a dare la caccia a un assassino e a guardarmi le spalle da Lecroc, un licantropo che inspiegabilmente mi vuole morto da quando… beh, da sempre. Qualcuno mi aiuti.


Come un dio immortale
di: Maria Teresa Steri

Editore: autopubblicato
Genere: thriller soprannaturale
Pagine: 500
Prezzo: 2,99€ ebook - 15,00€ cartaceo

Trama: Aggredito in un parco cittadino, Flavio si risveglia nella baracca di una giovane senzatetto, Lyra. Dopo essersi presa cura di lui per tre giorni, la donna lo manda via in modo brusco.
Tornato a casa, per Flavio nulla è più come prima. Il rapporto con la fidanzata va a rotoli, mentre crescono la passione e l'ossessione per la misteriosa Lyra. Indagando, Flavio apprende che a sei anni è scomparsa da casa senza lasciare tracce. Il suo caso però non è l’unico in città. Negli ultimi vent’anni, altre sei persone sono sparite nel nulla, e tutte erano collegate a un noto scrittore dell’occulto.
Convinto che Lyra sia scappata da una setta, Flavio è deciso a liberarla dal suo oscuro passato. Ma quando scopre che dietro la sua storia si cela una verità del tutto diversa, comincia a capire di essere anche lui una pedina di un gioco più grande, iniziato cinquant’anni prima. Un gioco che si fa sempre più pericoloso e che lo costringerà a mettere in dubbio tutto ciò che sa della sua vita e della realtà che lo circonda.

giovedì 3 agosto 2017

Project 10 books


Buonasera amici e bentornati in un nuovo post/video.. anche quest'anno mi cimento in un project 10 books... speriamo solo di riuscire ad arrivare fino in fondo a questo 😁😁😉

lunedì 31 luglio 2017

Book Haul luglio 2017

Buon pomeriggio lettori in questo caaaaaldissimo pomeriggio di lavoro :) aquisti, che non avrei dovuto fare.. ma insomma sono dettagli, ihihiihi di luglio!
Fatemi sapere cosa ne pensate e cosa avete comprato voi ^^



giovedì 20 luglio 2017

Recensione: "Dalla parte di Bailey" di W. Bruce Cameron

Buon pomeriggio lettori, per la serie ogni tanto ritorno con un libro da tanti 


Dalla parte di Bailey
di W. Bruce Cameron

Editore: Giunti
Pagine: 320
Prezzo: 6,90€

Voto: 5/5

Trama: Immagina un cane che non muore mai. Immagina un cane che si reincarna in diverse vite e se le ricorda tutte. Immagina che voglia scoprire il motivo per cui vive e che continui a rinascere finché non l'ha trovato. Questa storia è raccontata da Bailey, un cane saggio e divertente, bastardino randagio nella sua prima vita, golden retriever nella seconda, cane poliziotto nella terza e labrador nero nell'ultima. Ed è la storia dell'incontro magico con Ethan, il suo padrone speciale, che Bailey conosce da cucciolo e intende ritrovare a tutti i costi. Tra mille avventure commoventi, Bailey ci conduce in un viaggio incantato alla ricerca del senso della vita, dell'amore e della lealtà, che squarcia il velo sottile che separa animali ed esseri umani.


Non è una semplice storia di un cane, ma è la storia di una grande amicizia, una storia fatta di profondo amore, fedeltà, divertimento anche, di piccoli gesti e grandi cose tutte in forma canina.
I cani sono creature meravigliose capaci di amare incondizionatamente e profondamente a volte anche a costo della propria vita perché il loro cuore è immenso e puro, e lo dico per esperienza personale visto che a casa prima delle loro morte avevo due cani con cui spartivamo il cuore e anche il letto.
Per tutto il tempo in cui ho letto questo libro ho pensato che chissà magari da qualche parte la mia bimba sta aspettando di rincontrarmi sotto un altro cane, perché no la vita è così immensa e misteriosa.

Bailey è un cane un Golden retriver che ha iniziato la sua giovane vita in compagnia di Ethan un bimbo vivace con cui crescere e affrontare mille avventure. Ma la vita si sa ha una fine e anche Bailey arriva... Ma eccolo qui reincarnato in una bellissima pastore tedesco che salva le persone in polizia e così via in altre vite, in cui apprendere delle "lezioni" fino a quando non rincontrerà il suo più caro padrone ormai anziano Ethan e allora saprà qual è il suo scopo nella sua vita.
Incontrerò un Ethan diverso dal suo bambino spensierato e felice, un Ethan solo e triste consumato dai rimpianti e dalla solitudine. Ma Bailey riuscirà ancora una volta a regalare la felicità a colpi di leccate e coccole fino al nostro finale.

Una scrittura semplice visto il punto di vista (ahahha scusate il gioco di parole...) un linguaggio immediato, in quanto per un cane le cose fondamentali sono il cibo, i giochi, accontentare il padrone, le nuove scoperte, gli odori... 
Un libro che ho semplicemente amato, è una storia che ti entra dentro e ancora una volta mi fa piangere perché sono creature meravigliose che troppo spesso vengono maltrattate e uccise solo per il semplice piacere di infliggere cattiveria o perchè siamo nervosi. Spero che queste persone prima o poi si pentano e che provino la crudeltà che infliggono.

Amare un animale, gatto, cane o coniglio che sia è la più grande sfida perchè loro richiedono pazienza, amore, coccole, cure, le attenzioni che daremo a un bambino, e credo che imparare ad amare e rispettare un animale indifeso possa rendere le persone migliori con sè stesse e con gli altri, io ho passato tanti momenti bui e soli e l'arrivo di Nuvola è stato un balsamo per il mio cuore. Lei è stata con me da quando facevo la 5 elementare fino ai miei 25 anni. Credetemi un'amica come lei nella vita se ne hanno poche. E dopo aver pianto ancora pensando a lei vi consiglio assoltamente questo libro.. a portata di zampa! 

lunedì 26 giugno 2017

Recensione: "Break. Ossa rotte" di Hannah Moskowitz


Break. Ossa rotte 
di Hannah Moskowitz

Editore: Giunti
Pagine: 280
Prezzo: 14.50€

Voto: 3/5

Trama: Jonah ha una famiglia a dir poco difficile. Ha due genitori quasi assenti, che non ricordano più perché stanno insieme e a malapena riescono a tenere le fila di un matrimonio che sta rovinando la loro vita e quella dei figli. E ha due fratelli: Will, di pochi mesi, che piange incessantemente, e Jesse, di 16 anni. Il rapporto tra Jonah e Jesse va ben al di là dell’amore fraterno. Sì, perché Jonah è l’angelo custode di Jesse, colui che ogni giorno lo salva da morte sicura per soffocamento. Jesse soffre infatti di gravi allergie alimentari, soprattutto al latte e, dato che Will è ancora un poppante, Jesse non è mai al sicuro, nemmeno in casa. I suoi attacchi sono violenti, terribili, devastanti, tanto da spedirlo in ospedale. Jonah non può permettersi di perderlo mai di vista: controlla tutto ciò che mangia, tocca, respira. Si assicura anche che quella sbadata di sua madre non allatti Will e poi tocchi il fratello. Ogni volta che il cellulare squilla, il cuore di Jonah parte al galoppo per la paura che Jesse sia in fin di vita. Jonah vuole essere più forte, ha bisogno di essere più forte, per sorreggere una famiglia sull’orlo del baratro, per sostenere un fratello che rischia di morire ogni giorno, per non cedere al raptus omicida nei confronti di un bebè che riduce a brandelli i nervi di tutti. Rompersi le ossa e guarire è l’unico modo che Jonah conosce per rinforzarsi. Perché chiunque sa che un osso fratturato ha il potere di curarsi da solo e di ricrescere più forte, rinvigorito. E il primo pensiero di Jonah ogni mattina è quello di escogitare nuovi metodi per raggiungere lo scopo nella maniera più veloce ed efficace possibile.

La sua è una storia di autodistruzione per amore.

Dita, gomiti, femori, costole: il conto è minuziosamente riportato. È un’impresa metodica.

Una scarica di adrenalina, poi il dolore, intenso, nauseante.

Un libro crudo e provocatorio, che descrive con realismo una forma estrema di autolesionismo.

La storia di un ragazzo raccontata da una sedicenne: è sorprendente come la giovane scrittrice sia stata in grado di ricostruire le dinamiche psicologiche di un adolescente.




Jonah è "sfortunato" ha una famiglia piena di guai e problemi, un fratellino Will di pochi mesi che piange sempre, una mamma e un papà assenti che si sopportan appena e un altro fratellino sedicenne, Jesse che per gravi intolleranze alimentari può soffocare da un momento a un altro, ragion per cui Jonah non può mai abbassare la guardia, ma tutto questo lo sfianca psicologicamente che fisicamente. 
Lui deve essere forte, lui deve rendersi forte, come fanno le ossa del corpo umano. Ogni volta che queste si spezzano, diventano più resistenti e così si ingegna periodicamente ad avere "incidenti" che lo porteranno a spezzarsi sistematicamente le tutte le ossa del corpo per diventare resistente come ha bisogno e accanto a lui c'è sempre Naomi che fa di tutto per proteggerlo e sostenerlo.

Nonostante i temi non siano dei più felici, la scrittrice riesce a smorzare i toni anche con momenti di normale vita di un adolescente che si innamora, ride e vuole scoprire il mondo.
I toni non cadono mai nel pesante, riesce a rimanere sempre soft, ma a me sinceramente è mancato quel feeling con il personaggio. Un libro carino, di poche pretese che si legge in poco tempo e allo stesso tempo ti lascia anche poco, nonostente Jonah sia un personaggio che mi ha fatto tenerezza e i genitori estremamente rabbia per il loro modo di essere così menefreghisti verso i figli.


domenica 25 giugno 2017

3 made in Italy - parte 1

Buon pomeriggio lettori con l'arrivo dell'estate dobbiamo preparare le nostre tbr da portare al mare, in montagna, in campagna, al parco, al lago e se ancora siete indecisi o se nella vostra lista manca un bell'autore italiano ecco qui qualche proposta...

Seven Dreams
di Giovanni Magliulo

Editore: Panesi edizioni
Genere: fantasy
Pagine: 300
Prezzo: 2,99€ eBook

Trama: Un gladiatore, un operaio del Nevada, il capo di una tribù africana, un orco cannibale, un’esperta di veleni, un rettile in grado di sputare acido e un enigmatico cavaliere sadico vengono strappati alle rispettive realtà e richiamati dal mago Eris nel regno di Duryan. Al gruppo viene affidata la missione di assassinare Wizen, un incantatore sul punto di aprire un varco tra le dimensioni allo scopo di muovere il proprio esercito alla conquista di tutti i mondi. Lo sforzo per il sortilegio appena lanciato uccide Eris, che prima di morire confida ai sette prescelti di aver legato le loro anime con un incantesimo, allo scopo di obbligarli a collaborare: se anche uno solo di loro dovesse morire, allora morirebbero tutti. Con l’unica speranza di tornare alle rispettive realtà riposta nelle mani dello stesso Wizen, ai prescelti non rimane che tentare di sopravvivere tanto ai pericoli provenienti da un mondo sconosciuto quanto alle loro stesse personalità disturbate.



I Dissonanti
di Ilaria Marsilli

Editore: selfpubblishing
Genere: fantasy, romance
Prezzo 2,99 ebook - €17,00 cartaceo
Pagine: 580

Trama: Dopo un incontro inaspettato in un tiepido pomeriggio di fine estate, Lisa, spinta da un irrefrenabile desiderio di trasgressione nei confronti della rigida autorità materna, esce di nascosto a tarda ora per recarsi a un appuntamento in un locale della periferia cittadina. Una volta rientrata nella sua abitazione, la ragazza trova però la dimora deserta. I suoi genitori paiono scomparsi nel nulla e la città stessa sembra sprofondata in un irreale silenzio. Ancora non sa che le strade sono perlustrate da individui pronti ad attentare alla sua vita e percorse da creature mostruose che si spostano, irrequiete e bramose, solo in attesa di incontrare suoi simili. Non ha idea dell’incubo in cui è precipitata, perché ancora non conosce la scissione.


La guerra dei lupi 
di Alessio Del Debbio

Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Serie: Ulfhednar War
Pagine: 412
Prezzo: 19,50€

Trama: Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gli ulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello dArgento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde unombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita. 
«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»
Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato. 


E voi quale autore italiano vorrete provare quest'estate?