lunedì 19 marzo 2012

Recensione: La sedicesima luna

Buon giorno a tutti dopo lo shopping di ieri e il sole di oggi mi sento felice anche perchè questa lettura mi ha lasciato un sapore dolce ^^


Titolo: La sedicesima luna
Autore: Kami Garcia e Margaret Stohl
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 520
Prezzo: 10,00€


TramaLena è la prima ragazza nuova che giunge in paese da anni. Ma lo zio eccentrico presso cui va a vivere e il modo strano di vestire, ne fanno subito un’emarginata. Nonostante questo, Ethan è spinto verso di lei. Perchè è certo che Lena sia proprio la ragazza che, da molto tempo, compare nei suoi sogni. Tra i due ragazzi nasce un rapporto. Che da amichevole si trasforma in amoroso (e che - scopriranno - presenta incomprensibili analogie coi loro antenati). Ma a questo punto, oltre all’ostracismo dell’ottusa società di Gatlin, subentra il pericolo più grande. Quello che metterà a repentaglio le loro stesse vite.
Perchè Lena è una Caster, una creatura dotata di poteri soprannaturali. Ma è anche maledetta. Come le sue antenate. E la maledizione si paleserà al suo sedicesimo compleanno. In quel giorno, la magia bianca o quella nera prenderanno il sopravvento dentro di lei. Senza nessuna possibilità di modificare gli eventi. E il rischio che Lena diventi una creatura del male è molto concreto.

Recensione

Questo libro mi ha conquistata è stata una piacevole scoperta. Il punto di vista narrativo è maschile e già qui mi ha incuriosito e devo dire che non mi ha deluso.
La storia è ambientata nel tipico paesino, Gatlin, dove tutti sanno i fatti di tutti, dove se sgarri i tuoi lo vengono a sapere nel giro di 5 minuti, dove se non sei del posto allora non sei la benvenuta, sei qualcosa di diverso da disprezzare e allontanare, inoltre lei non è una ragazza qualsiasi ma la nipote del vecchio Macon Ravenwood l'uomo considerato pazzo e solitario che non esce mai di casa e già per questo sarà emarginata e considerata pazza anch'essa oltre che un pericolo per la comunità.
Solo Ethan ne sarà attratto perchè è la ragazza misteriosa che da un pò di tempo popola i suoi sogni.
Lena e Ethan stabiliranno una connessione mentale (possono parlare telepaticamente anche se sono lontani) e un affetto che va al di la di qualsiasi comprensione, ma lei è restia a instaurare questo rapporto per via della sua maledizione che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno ovvero entrare nelle Tenebre o nella Luce. Lei infatti è una Maga e quel giorno verrà reclamata da una delle due parti. Nel libro vedremo i due ragazzi che cercano di scoprire come poter far per aggirare la maledizione che si compirà da li a poco, di decifrare i sogni che fanno, è una scoperta del mondo dei Maghi, cercheranno di capire cosa vuol dire la storia di Genevieve e Ethan (che sono i parenti rispettivi di Lena e Ethan) che viene mostrata loro tramite un cammeo che ritrovano e quale sia il nesso con la maledizione, inoltre la vita quotidiana, i problemi per meglio dire, che avranno a scuola, avremo a che fare con un Libro delle Lune, un'antica biblioteca e tanto altro.
Gli avvenimenti si incastrano alla perfezione, senza mai annoiare con punti morti, una scrittura coinvolgente che anche se raccontata dal punto di vista di Ethan non rovina la storia anzi ci permette di scoprire le cose nei tempi giusti e non tutti insieme ammassati. 
Solo alla fine ci sarano quattro o cinque paginette in cui parla Lena e il finale.. bè devo dire che non mi è dispiaciuto anche se un pò ci sono rimasta male per la morte di qualcuno.. comunque è una storia incuirosisce il lettore ad andare a leggere subito il secondo libro come sto già facendo ^^
Consigliato? Si a che si è stufato di leggere storie su vampiri, licantropi e quant'altro e ha voglia di leggere qualcosa di diverso!!

Voto: 4/5



Frasi dal libro

Lena fece un sorriso storto. -Non fare lo snob, zio M. Non è colpa loro se non rivolgi mai la parola e nessuno. 
-E non è colpa mia se ho una predilezione per la buona educazione, una ragionevole intelligenza e una sufficiente igiene personale, non necessariamente in quest'ordine.

Ogni giorno era come un giorno della vita di un altro. Non mi era mai capitato nulla e adesso mi stava succedendo di tutto, e con tutto intendevo lena.
Un'ora era diventata più veloce e più lenta nello stesso tempo.
Mi sentivo come se avessi risucchiato tutta l'aria di un palloncino gigante, come se non mi arrivasse abbastanza ossigeno al cervello.
Le nuvole erano più interessanti, la mensa era meno disgustosa, la musica mi sembrava più bella, le battute di sempre erano più divertenti, e la Jackson si trasformò da un grumo di prefabbricati grigio-verdi in una mappa di tempi e di luoghi in cui potevo incontrare lei. Mi ritrovavo a sedere senza ragione, mi tenevo le cuffiette e ripetevo le nostre conversazioni tra me e me, solo per il gusto di riascoltarle. Avevo già visto questo genere di cose. Solo che non le avevo mai provate.

La biblioteca era bellissima. Ci avevo trascorso così tanto tempo, da bambino, che avevo ereditato da mia madre l'idea che  una biblioteca fosse una sorta di tempio.

-Ah, ma.. <<I monumenti all'intelligenza sopravvivono ai monumenti del potere.>>

-<<Interrogati su ogni cosa. Impara qualcosa. Nulla rispondi.>>
-Omero?
-Euripide [...]

-<<Tre sanno mantenere un segreto, se due di loro son morti.>>
-Benjamin Franklin.

Ogni giorno era terrificante e ogni giorno era perfetto.

Marian sorrise e fece un passo avanti. -Come disse il Grande Uomo: << L'ingiustizia, in qualsiasi luogo, è una minaccia alla Giustizia, ovunque.>>
-E lei non venga a usare i suoi paroloni da Harvard qui da noi.
Marian chiuse l'ombrello con uno scatto. -Non mi risulta che Martin Luther King abbia frequentato Harvard.

-<<Senza biblioteche cosa abbiamo? Non abbiamo passato nè futuro.>> Chiedete a Ray Bradbury. Oppure andate a Charlotte e leggetelo con i vostri occhi sul muro della biblioteca pubblica.- Macon prese Marian sottobraccio, ma lei ancora non aveva finito. -E nemmeno lui è andato a Harvard, signora Lincoln. Non ha fatto nemmeno il college.

2 commenti:

Luigi87 ha detto...

non fa per me

Lady Debora ha detto...

^^ che genere di libri ti piace leggere??