venerdì 16 maggio 2014

Recensione: "In viaggio contromano" di Michael Zadoorian

Dopo tanto ritorno con una nuova recensione ^_^ Vi lascio il LINK al post con le frasi tratte dal libro che sono veramente bellissime!

In viaggio contromano 
di Michael Zadoorian

Editore: Marcos Y Marcos
Pagine: 288
Prezzo: 15,00€

Voto: 5/5


Trama: Poche storie, Ella e John hanno deciso: partiranno. Chi se ne frega dei divieti e delle ansie dei figli, al diavolo medici, paramedici, rompiscatole che ti ammorbano a suon di esami prescrizioni precauzioni. Ella ha più problemi sanitari di un paese del Terzo mondo, John non ricorda come si chiama sua moglie, ma insieme "formano una persona intera". Di cose grandiose, se ne possono fare anche all'ultimo round. Anche dopo una vita che non ha nulla di straordinario. E allora? Si parte e stop. In barba a ogni cautela, ogni pallosa ragionevolezza, a ottant'anni suonati Ella e John balzano sul loro camper - un vecchio Leisure Seeker - e attraversano l'America da Est a Ovest. Partendo da Detroit, puntano dritti a Disneyland, lungo la mitica Route 66. Un vero e proprio viaggio contromano a base di cocktail vietati, hippies irriducibili, diapositive all'alba, malviventi messi in fuga. Un inno alla Strada, un caleidoscopio di paesaggi strepitosi e cittadine fantasma, ansie, sogni,paure; quello che è stato, che si è amato, quel che è qui e ora e più non sarà... perché la vita è profondamente nostra, teneramente, drammaticamente grande, fino all'ultimo chilometro. 

Recensione

E da un po' che volevo leggere qualcosa di questa casa editrice dopo averne letto benissimo praticamente ovunque e la mia scelta è ricaduta su "In viaggio contromano" e sono felicissima di averlo fatto!
E' un libro bellissimo, pieno di amore, ricordi, pieno di spunti di riflessione e di tanti tanti posti, che ti vien voglia di comprare un camper e partire subito!

Ella e John sono due vecchietti, ammaccati dalla vita; John soffre di Alzheimer ed è già tanto se si ricorda di sua moglie Ella, lei cammina sostenendosi a un deambulatore, ma decidono ugualmente di sfidare la sorte, di fregarsene del parere dei medici, delle preoccupazioni dei due figli e di mettersi in viaggio loro due a bordo del loro camper, un Leisure Seeker che ha visto parecchie vacanze di famiglia e di andarsene a Disneyland passando per il vecchio percorso della Route 66.

E' un libro che mi ha commosso.. vedere o meglio leggere di questi due vecchietti che si amano, che si fanno forza l'un l'altro aggrappandosi alla vita, ai loro ricordi degli amici deceduti, delle vacanze di famiglia con i loro due figli, le serate passate in compagnia, la loro vita e la loro paura più grande: quella di restare soli e di finire in uno ospizio abbandonati senza l'altro.
Poi Disneyland visto dal punto di vista che non sia di un bambino, il percorso della vecchia Route 66 che io personalmente non ne sapevo neanche l'esistenza.. e questo due nonni che si divertono come da tanto non facevano.

"Adesso abbiamo tutto il tempo del mondo. Peccato che io sia a pezzi e John ricordi a stento il suo nome. Non importa. Me lo ricordo io. Messi insieme, facciamo una persona intera."
(da: In viaggio contromano)

Un libro emozionante, toccante, dolce e amaro, che ti lascia un senso di malinconia e una gran voglia di vivere perchè questo libro ci ricorda che la vita è una sola, che non si è giovani per sempre e che purtroppo la vecchiaia a volte può essere la nostra più grande prigione sopratutto quando la salute manca. Perciò bisogna apprezzare la vita, i momenti belli bisogna assaporarli tutti fino in fondo e che bisogna saper coltivare l'orto dell'amore perchè esso un giorno può essere il nostro sostegno durante la vecchiaia, perchè quando i figli cresceranno e se ne andranno tuo marito/moglie sarà la compagnia e il sostegno sia morale che fisico più prezioso che si possa avere.
Non riesco a trovare le parole per dirvi quanto io abbia amato e fatto mio nel cuore questo libro, posso solo raccomandarvi di leggere questo meraviglioso gioiellino!! Non ve ne pentirete!

Nessun commento: