giovedì 6 agosto 2015

Recensione: "L'Onda" di Todd Strasser

L'Onda
di Todd Strasser

Editore: Rizzoli
Pagine: 156
Prezzo: 12,00€

Voto: 4/5

Trama: Chi erano Hitler e i nazisti? E come hanno fatto a trascinare un'intera nazione nel loro folle disegno? Ben Ross, insegnante di storia in un liceo di Palo Alto, prova a raccontarlo ai suoi alunni, ma le ragioni di tanto orrore sembrano incomprensibili ai ragazzi. Così il professor Ross decide di ricorrere a un esperimento, utilizzando la classe come un laboratorio. Forma un movimento tra gli studenti, L'Onda, e lo dota di simboli, motti, una rigida disciplina e un forte senso della comunità. In pochissimi giorni lo strano test ha sviluppi incontrollabili: il gruppo di allievi affiatati diventa un branco violento e repressivo, chi non appartiene all'Onda viene emarginato e rischia umiliazioni e botte, mentre lo stesso professor Ross si trasforma in un leader carismatico e intoccabile. Tratto da una storia vera, un racconto incalzante e pungente, che è anche la denuncia di una verità inoppugnabile: la Storia, anche nei suoi episodi più crudeli e abietti, può ripetersi. In qualsiasi momento.



Cosa succederebbe se da un innocuo esperimento in classe per spiegare come si diffuse il nazismo è possibile far rivivere l'ideologia con tutta la violenza e l'idealismo che ne consegue??

Questo libro racconta di una storia vera successa in un istituto superiore della California. Gli alunni dopo aver fatto vedere un documentario sui lager nazisti chiedevano al professore di storia come fosse possibile che non ci sia stato nessuno a fermare tutto ciò. Così il professore mette in atto un esperimento creando all'interno di quella classe il movimento “L'Onda” dove tutti ne fanno parte e ognuno deve agire nell'interessa del gruppo e al suo sviluppo con tanto di motto e disciplina ferrea: ' La forza è disciplina, la forza è comunità, la forza è azione' che i ragazzi devono imparare e usare.
All'inizio i risultati sono impressionanti, bei voti, ragazzi attenti, in perfetto orario, niente più divisione in classe, niente più bullismo da parte di alcuni ragazzi verso altri, fino a che questo motto e questo stile coinvolgere l'intero istituto. Fino a quando questa ideologia del movimento L'Onda non inizia a prendere una piega storta, diventando rigido e intollerante, fino a un'attuazione di soppressione e violenza nei confronti delle persone che non vogliono far parte del movimento; un po' quello che successe in Germania.
Addirittura questo “stato” perdurò per tre lunghi anni nell'Istituto e i professori non sapevano più a come mettere fine a questo movimento a cui i ragazzi ormai si erano identificati e impersonati oltre la fantasia.

E lo scrittore Todd Strasser a provato a dare una spiegazione raccontando, su quelli che potessero essere le cause, i motivi che hanno spinto questi ragazzi a creare quello che aveva tutta l'aria di essere un movimento nazista, dalle origini fino allo scioglimento.
Un libro che mi ha lasciata alquanto sconvolta, che una cosa partita da una briciola come dare un nome: L'Onda e dire che è il nuovo movimento della classe, potesse scatenare una reazione del genere, perché allora in qualunque momento potremmo ritrovarci ad aderire senza rendercene conto a un nuovo partito che potrà riportare a lungo andare gli orrori commessi della seconda guerra mondiale da Hitler e compari. Un libro forte, scritto con un linguaggio preciso e asciutto e diretto. Un libro che assolutamente merita di essere letto anche solo per rendersi conto di quanto sia facile cadere e credere anche di essere nel giusto e che queste cose non sono da prendere proprio sotto gamba perché la mente umana è modellabile in qualsiasi momento nonostante noi conosciamo già le conseguenze.

P.s. Ne è uscito anche il film, che assolutamente recupererò naturalmente, chi di voi lo ha visto?

2 commenti:

Mr Ink ha detto...

Lo voglio da un mare di tempo, questo!
:)

Lady Debora ha detto...

Se vuoi posso passatelo in ebook :) merita parecchio e in giro cartaceo da me sembra non esistere -_-"