mercoledì 8 aprile 2015

Recensione: "Nessuno sa di noi" di Simona Sparaco

(Via sciò... una ragnatela qui una ragnatela li e guarda quante se ne accumulano..) Buon giorno amici dopo un'attenta spolverata al salottino eccomi con una recensione... spero che le vostre vacanze pasquali siano andate bene e che abbiate ricevuto tante uova di Pasqua e perché no qualche bel libro! :) 

Nessuno sa di noi
di Simona Sparaco

Editore: Giunti
Pagine: 221
Prezzo: 5,90€

Voto: 4/5

Trama: Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Pietro indossa persino il maglione portafortuna, quello tutto sfilacciato a scacchi verdi e blu delle grandi occasioni. Ci sono voluti anni per arrivare fin qui, anni di calcoli esasperanti con calendario alla mano, di "sesso a comando", di attese col cuore in gola smentite in un minuto. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne di colpo. Lorenzo è troppo "corto". Ha qualcosa che non va. "Nessuno sa di noi" è la storia di un mondo che si lacera come carta velina. E di una donna di fronte alla responsabilità di una scelta enorme. Qual è la cosa giusta quando tutte le strade portano a un vicolo cieco? Che cosa può l'amore? E quante sono le storie di luce e buio vissute dalle persone che ci passano accanto? Come le ricorderanno le lettrici della sua rubrica e le numerose donne che incontra sul web, Luce non è sola.

Recensione

È la storia della scelta di "salutare" un figlio a cui hanno scoperto una grave malformazione alla 29 settimana di gestazione i de genitori Luce e Pietro.
Lo amavano già, lo desideravano da così tanto tempo che quando Lorenzo è arrivato quasi non potevano crederci. 
Poi la scoperta della malattia e la sofferente decisione di lasciarlo andare per non farlo soffrire in quel poco di tempo che sarebbe stato al mondo affetto da possibile demenza, ritardi vari, che non avrebbero fatto superare al piccolo l'infanzia e nel caso ci fosse riuscito la sua vita sarebbe costellata da medicine, dolorose operazioni e da qui la scelta di interrompere la gravidanza. 
Ma è una scelta che nessuna mamma dovrebbe mai fare, una scelta che spezza l'anima sopratutto della mamma che lo sente crescere, muovere dentro di sé, che già lo vede camminare e sorridere e piangere e parlare prima ancora di tenerlo tra le braccia.

Un libro doloroso, con una tematica forte: l'aborto si o no che ha sempre creato accese discussioni in campo politico e religioso.. ma prima di tutto è una decisione dei genitori che si ritrovano il cuore calpestato e spezzato, ma Simona Sparaco lo fa con delicatezza e tatto, tanto che da una parte risulta forse ancor di più doloroso, fino all'ultima pagina quando Luce riesce a trovare un pezzetto di sole dentro la sua anima vuota e buia ormai. 
Rileggendo le mie parole noto che della trama non c'è nulla a parte qualche cosa ma credo che sia un libro da leggere per conto proprio da immergersi da soli e in tranquillità per scoprirne la "bellezza" e la durezza di questa storia che ha fa fermare a un certo punto a pensare alla vita, alle sue mille ingiustizie e ostacoli. Quella vita che ti porta a domandarti sempre più spesso il perché succedano tante cose brutte... e allora non posso far altro che consigliarvi questo libro che di pagine non ne ha molte ma ha tanto da dire.

5 commenti:

Nolwenn ha detto...

Libro meraviglioso :)

Angela ha detto...

accetto il consiglio, mi piace lo stile della sparaco!!

Lady Debora ha detto...

Concordo Nolwenn ^^

Lady Debora ha detto...

Che cosa hai letto di suo che mi consigli?

Lady Debora ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.