sabato 9 novembre 2013

Recensione: "Colpo di fulmine" di Jennifer Bosworth

Buona sera eccomi con un'altra recensione ^_^ purtroppo è un periodo in cui la mia voglia di scriverle è pari a zero e quando inizio un libro sono senza entusiasmo! Non riesco a trovare una storia che mi prenda sul serio, che mi faccia emozionare, amare completamente e perdutamente i personaggi, che mi faccia sospirare di nostalgia una volta terminata la storia. Stanno diventando un po' tutti uguali, o sono carini, scorrevoli e leggeri ma niente di più o sono veramente brutti in tutto.. Ma come devo fare????? ;_; consigliatemi qualche titolo!!!!! ç_ç Aiutatemi...


Colpo di fulmine
di Jennifer Bosworth

Editore: Corbaccio
Genere: Post-Apocalittico 
Pagine: 336
Prezzo: 17,60€

Voto: 2/5


TramaMia Price è drogata di fulmini. Si nutre dell'energia che sprigionano durante i temporali, ma le persone che in quei momenti sono vicino a lei rischiano la vita. Vive a Los Angeles dove i temporali sono rari, ma i terremoti no. E quando un apocalittico terremoto la devasta, Los Angeles si trasforma in un gigantesco campo profughi, una terra perduta dove si scatenano bande di saccheggiatori e di assassini.
Due sette di fanatici ambiscono al potere, ed entrambe vedono in Mia una forza legata alla tempesta elettrica che ha causato il terremoto. Mia vorrebbe potersi fidare dell'enigmatico Jeremy che le promette di proteggerla, ma teme al tempo stesso che lui voglia ingannarla. E quando arriva la catastrofe finale, Mia deve affrontare la terribile potenza che lei stessa può scatenare per salvare le persone che ama... 

Recensione

Ho letto parecchie recensioni entusiaste di questo libro, che era una storia originale con personaggi fantastici... ma io ho visto una trama potenzialmente fantastica non sfruttata a pieno.
Cominciamo dalla storia.
Se svolta in modo diverso sarebbe stata veramente originale, ci sono dei buchi racconto veramente noiosi e ripetitivi. Si poteva sfruttare di più il fatto che Mia fosse un parafulmine vivente, invece si è ridotto a un racconto di quello che è successo prima di trasferirsi a Los Angeles che poi di incidente drammatico non ci ho visto nulla, visto che è riuscita a guarire una ragazza con la scossa che gli ha dato, invece lei lo vede come una roba cattiva.. -_-"
I personaggi... piatti, vuoti, ripetitivi, prevedibili e banali. Non c'è stata empatia con loro. Leggevo da spettatrice esterna e niente più. Mi aspettavo qualche colpo di scena, invece il nulla, per lo meno se ci sono stati non li ho ritenuti tali da sbalordirmi o da accorgermene!
336 pagine di ripetizioni, di clichè banali e già letti fino alla nausea.

Mia Price come vi ho accennato è un parafulmine umano, le piace anzi ne sente proprio il bisogno di farsi colpire da un fulmine, li cerca, li brama e adora le sensazioni che prova quando la colpiscono nonostante le lascino cicatrici sparse per tutto il corpo tranne sul viso.
Nella vecchia città si sono manifestati degli "incidenti" con l'energia che ha in corpo e si sono trasferiti a Los Angeles.
Questa viene colpita da un terremoto di grandezze devastanti, la madre di Mia cade in depressione e lei rimane da sola a cercare di mettere insieme la sua vita con il fratello Parker, la città è a pezzi, e due "sette" si contendono l'influenza sulla popolazione che ormai si lascia manipolare facilmente.
I Cacciatori, che vogliono salvare la città dall'imminente fine del mondo e la setta di Profeta che vuole distruggere la terra perchè essa è malata; ed entrambi i gruppi si contendono Mia.

E' un po' surreale questo libro perchè ti pone davanti a delle domande a cui l'autrice non degna risposta, per esempio nel resto del mondo che condizioni ci sono?? Solo Los Angeles è così devastata? Solo a Los Angeles è prevista la fatidica tempesta che ripulirà il mondo, lasciando solo i credenti, come predica Profeta? E poi mi pare strano che Los Angeles, ma l'America in generale possa esser messa a ko da un solo terremoto! 
Vogliamo andare avanti? Ok ma ci possono essere spoiler da qui in avanti... 

Prevedevano una tempesta micidiale, potente, quando in realtà era Mia che avrebbe dovuto crearla O.O capite che la cosa non abbia molto senso.
Ma la parte bella ancora non arriva... I componenti dei Cacciatori e gli apostoli di Profeta sanno cosa prevede il futuro e addirittura e i Cacciatori si basano secondo una profezia tramandata a Katrina (componente dei Cacciatori), ma naturalmente nessuno dei due ci mette al corrente di quello che sanno, saremo noi che andando avanti con la lettura che semplicemente scopriremo, con Mia, man a mano che le cose succedono cosa in teoria doveva succedere. Ma non era più semplice metterla al corrente??? Eh no troppo facile... per sapere doveva prestar giuramento a una delle due "sette" e siccome Mia è un po' come San Tommaso, non ne sapremo nulla perchè lei si rifiuta ç_ç ma stiamo all'asilo?

Finiti spoiler!!!

Passiamo alla storia d'amore, perchè nelle 336 pagine non poteva mancare!
Mi stupisco che l'autrice abbia fatto passare il rapporto tra Mia e Jeremy come amore!! Questo mi fa pensare che Jennifer Bosworth non abbia mai letto un libro con una VERA storia d'amore! Allora quella tra Mr. Darcy e Elizabeth Bennett cos'è? Quello tra Lena e Alex di Delirium cos'è? O le storie d'AMORE dei romanzi rosa della Kleypas, della Roberts, della Lindsey o qualunque altra scrittrice, come dovrebbero essere chiamate?
Per me quello che c'è tra Mia e Jeremy così come lo racconta l'autrice è amicizia, condita un'attrazione fisica reciproca e basta che tra cui.... ok non spoilero altrimenti è troppo :)

Comunque non mi sento si sconsigliarlo perchè non è completamente devastato, secondo me si c'è di meglio sopratutto a questo prezzo, ma può piacere, c'è chi lo ha apprezzato; ho letto un paio di recensioni prima di prenderlo che ne avevano parlato benissimo, e se l'autrice avesse dato spazio ad altri aspetti del libro, ne sarebbe uscito fuori qualcosa di veramente bello il potenziale c'era, ma non è sviluppato ed è triste.. però ecco è da provare, i gusti cambiano e non è detto che voi la pensiate come me una volta chiuso il libro! ;p

9 commenti:

..Mary.. ha detto...

Nuuuu, che delusione!!!! eviterò ancora questo libro!

serena ha detto...

Io fino ad ora ho sempre e solo letto recensioni come la tua: "c'è del potenziale ma non è sfruttato". Non viene affatto voglia di leggere questo romanzo...
Ma bella recensione ^^

Dreaming Fantasy ha detto...

Libro da evitare!
Anche a me capitano periodi in cui non riesco a trovare libri appassionanti! Sarà che leggiamo troppo? Allora vediamo se può piacerti Giorni di zucchero fragole e neve della Allen

Lady Debora ha detto...

Lo è stato anche per me ç_ç ma in compenso mi sto rifacendo con Inferno di Francesco Gungui ;p

Lady Debora ha detto...

Solo io ho beccato le uniche positive mi sa ;_; hahahah che sfiga! Grazie Serena :) Almeno voi potrete scamparvela ^^

Lady Debora ha detto...

Ahhahahahaha mi sa che è quello il motivo oppure che siamo sfigate ;p Giorni di zucchero fragole e neve c'è l'ho in ebook lo aggiungo alla lista dei prossimi da leggere ^^ speriamo bene :)

Angela ha detto...

mmm se lo acchiappo in digitale gratis, magari ci faccio un pensierino, ma non sarà tra le mie letture prioritarie!"

Lady Debora ha detto...

Fai bene, va a finire che a te piace invece ^_^ Peccato che mi sa che in ebook non c'è l'ho più se no te lo passavo... se per caso mi capita tra le mani te lo invio :)

Annie Caffeine ha detto...

Avevo intenzione di leggerlo ma al momento credo proprio che lo eviterò, allora.
Ultimamente mi è capitato di leggere molte recensioni che dicono che il potenziale di questo libro non sia sfruttato al meglio ed è come se restasse un po' "a metà".
Magari lo terrò da parte per quando avrò un po' di tempo libero, cosa che accadrà quando avrò terminato decine e decine di letture arretrate ^^