mercoledì 26 febbraio 2014

Recensioni: "La corsa delle onde" di Maggie Stiefvater - " The prophet. La signora dei cimiteri" di Amanda Stevens - "Volevo solo averti accanto" di Ronald H. Balson

Buon giorno lettori era da un po' che non postavo qualche recensione perciò ieri sera armata di ispirazione e tempo ne ho scritte tre e programmate per questa mattina: tutte recensioni positive e tutte e tre di libri a loro modo bellissimi e consigliati!!!

La corsa delle onde 
di Maggie Stiefvater

Editore: Rizzoli
Pagine: 464
Prezzo: 16,50€

Voto: 4/5


Trama: Succede ogni autunno, sull’isola di Thisby. Dalle gelide acque dell’oceano si spingono a riva i cavalli d’acqua, creature affascinanti e crudeli che gli abitanti catturano per montarli nella Corsa dello Scorpione. Il vincitore guadagnerà fama e denaro, i meno fortunati incontreranno la morte. Ma qualcosa cambia quando alla gara si iscrive Kate Connolly, capelli rossi e tempra di ferro. Kate è determinata a correre con la sua cavalla Dove, sfidando usanze secolari che vogliono solo concorrenti maschi e nessun cavallo ordinario. Certo, non ha molte possibilità contro Sean Kendrick, diciannove anni, il favorito, esperto domatore di cavalli. Nessuno dei due è preparato a ciò che sta per succedere, perché quest’anno la Corsa dello Scorpione non sarà solo questione di gloria e denaro, ma di amore e destino.

Recensione

Quando ho iniziato questo libro non sapevo cosa aspettarmi, avevo letto la trama, un paio di recensioni in giro che ne parlavano bene ma nonostante tutto ero diffidente.. Non ho letto la trilogia di Shiver perciò per me era il primo approccio e posso tirare un sospiro di sollievo perchè dopo le prime titubanze il libro mi ha trascinata con se tra le onde in groppa a un cavallo d'acqua!

Thisby un piccola isola con ancor meno abitanti, pieno di terre, acqua e scogli e di capaill uisce.. Cavalli che cavalcano, che nuotano, che appartengono per natura all'acqua che ogni anno si spingono verso le rive di questa isola.
Due ragazzi: Kate Connolly e Sean Kendrick, che non si sono mai parlati, scopriranno che hanno parecchie cose in comune e insieme riusciranno a trovare un intesa speciale, particolare, profonda, che va al di la del semplice amore giovanile a cui siamo abituati a leggere.. hanno un legame profondo e sincero. 
Ed entrambi dalla Corsa dello Scorpione riusciranno trionfanti. 
E' un libro che oltre a una storia parla di amicizia, amore, coraggio, paura, legami, della forza di affrontare gli ostacoli della vita a testa alta, a non farsi abbattere ed apprezzare ogni momento.

Non do un 5 pieno perchè è un libro che a tratti ho trovato più lento di quello che era già in generale.
A volte ho faticato a continuare anche se in linea di massima ho apprezzato questa calma nei fatti, nelle descrizioni, negli avvenimenti.. quasi volesse farci assaporare ogni più piccolo dettaglio, ma ci sono state parti che è stato troppo per me ^_^ A parte questa piccola cosa mia ì, vi consiglio assolutamente questo libro, pieno di fascino!

*** *** *** 

The prophet. La signora dei cimiteri #3
di Amanda Stevens

Editore: Harlequin Mondadori
Collana: Bluenocturne, mese di dicembre 2013
Pagine: 347
Prezzo: 5,90€

Voto: 4/5


TramaSono Amelia Gray, la Signora dei Cimiteri, e vedo i fantasmi. Mio padre mi ha insegnato quattro regole per tenermi al sicuro da loro, e io le ho infrante tutte. Ora una porta si è aperta, e il male mi reclama per sé. Vorrei tornare alla mia vita di sempre, a quelle regole che mi garantivano la salvezza, ma il fantasma di un poliziotto assassinato non mi dà tregua. So che non troverò pace finché non avrò scoperto il suo assassino. Tutti gli indizi conducono nei quartieri più oscuri di Charleston, e a John Devlin, il detective perseguitato dai fantasmi che dovrei amare solo da lontano. E adesso dovrò scegliere se seguire le regole... oppure il mio cuore.

Recensione

A esser sinceri questo è volume che mi è piaciuto di meno rispetto ai 2 precedenti, non so perchè ma l'ho trovato anche più lento e meno coinvolgente e meno pieno di fatti.
Amelia si trova a dover proteggersi dai fantasmi che hanno capito che lei li può vedere. 
E si ritrova ad aiutare un fantasma che vuole assolutamente scoprire chi lo ha ucciso e poi le chiede aiuto anche la figlia di John Devlin. Putroppo quest ultimo è stato un'ombra, appariva e spariva, anche se il loro rapporto ha fatto passi avanti *_*

Le atmosfere sono meno cupe, purtroppo di cimiteri non c'è ne sono, se non in qualche accenno... lo stile dettagliato e leggermente cupo c'è.. vi consiglio caldamente questa serie perchè merita parecchio, peccato che la si trovi solo in edicola, ma sul sito della Harmony o usato dovreste trovarli facilmente ^_^ Ora non mi resta altro che aspettare il 4 volume che promette il ritorno del restauro interrotto del cimitero che abbiamo conosciuto nel primo libro *_*

*** *** *** 

Volevo solo averti accanto
di Ronald H. Balson

Editore: Garzanti
Pagine: 424
Prezzo: 14,90€

Voto: 5/5

Trama: È la sera della prima al grande teatro dell'Opera di Chicago. Morbide stole e sete frusciatiti si scostano per far largo al vecchio Elliot Rosenweig, il più ricco e importante mecenate della città. All'improvviso fra la folla appare un uomo anziano in uno smoking rattoppato. Tra le mani stringe convulsamente una pistola che punta alla testa di Rosenweig. La voce trema per la rabbia, ma lo sguardo è risoluto quando lo accusa di essere in realtà Otto Piatek, il macellaio di Zamosc, feroce criminale nazista. Ma nessuno sparo riecheggia tra i cristalli e gli specchi del sontuoso atrio. E Ben Solomon, un ebreo scampato ai campi di sterminio, viene atterrato dalla sicurezza e trascinato in prigione. Nessuno crede alle sue accuse, nessuno vuole ascoltarlo. Tranne Catherine Lockhart, una giovane avvocatessa alle prese con una scelta difficile della sua vita. Catherine conosce l'olocausto esclusivamente dai libri di scuola, eppure solo lei riesce a leggere la forza della verità negli occhi velati di Ben, solo lei è disposta ad ascoltare la sua storia. Una storia che la porta nella fredda e ventosa Polonia degli anni Trenta, a un bambino tedesco tremante e con le scarpe di cartone che viene accolto e curato come un figlio nella ricca casa della famiglia ebrea dei Solomon. Ma anche agli occhi ambrati di una ragazza coraggiosa e a una storia di amore, amicizia e gelosia che affonda le radici del suo segreto in un passato tragico.

Recensione

Attraverso la storia di un uomo: Ben Salomon, si può scoprire, si può leggere un pezzetto di una delle storie più raccapriccianti che l'uomo abbia mai compiuto: l'Olocausto.
Ma questo libro non racconta dei campi di concentramento, della morte in esso, no.. è una storia che parla di amicizia, affetto, famiglia, fiducia tradita. Racconta come è stato vissuto i momenti iniziali, la paura che il proprio nome o quello di un famiglia fosse su una delle liste per i campi di concentramento. La paura, il terrore della vista di una divisa tedesca. La fame, la malattia, i sacrifici, le persone uccise per mano dei nazisti. E nonostante non si parli della vita dentro un campo di concentramento, nonostante non ci siano scene macabre o cruente,, questo libro riesce a toccare le corde più profonde, ti riesce a sconvolgere e a farti emozionare, tirare il respiro, ti invoglia a sapere cosa succede alla famiglia di Ben, di Hana la donna della sua vita.. ti fa venir fame di conoscenza su quest uomo segnato, che si sente tradito da quello che considerava suo fratello acquisito. Schiacciato dal peso di una vita che ha conosciuto uno degli avvenimenti più brutti della storia.

E Ben ci racconta la sua storia, mentre la racconta all'avvocato Catherine Lockhart, perchè vuole smascherare Elliot Rosenweig, sostenendo che sia Otto Piatek, ovvero l'uomo che chiamava fratello che ha tradito lui e la sua famiglia.

Non riesco a trovare le parole per descrivere questo libro se non dicendovi che è: Meraviglioso!!! Fidatevi, è uno di quelle perle da tenere nella propria libreria, da leggere e rileggere, da far conoscere, da diffondere oltre che per la sua bellezza, per la sua struggente delicatezza e sensibilità e anche un mezzo per non scordare quello che è stato!
Un libro che ti entra nel cuore e li resta anche a distanza di tempo! *_*

2 commenti:

Scribacchiando Insoffitta ha detto...

Ciao!!! Ho letto l'anteprima che ho trovato come allegato su "il libraio". Ma a questo punto, letta la tua recensione, lo devo avere!!!!

Lady Debora ha detto...

Quale dei tre ti piace??