lunedì 2 maggio 2016

Recensione: "Un amore diabolico" di Ann Aguirre

Buongiorno e buon inizio di settimanaaa ^_^ io ho un sonno megagalattico ma sono pronta a iniziare questo mese di maggio pieno di buoni propositi che vedrete appena riesco a finire a fare le foto e a scegliere i libri... ma passiamo alla recensione di un libro su cui riponevo parecchie speranze, fatemi sapere cosa ne pensate dopo aver letto la mia recensione :)

Un amore diabolico
#1 The immortal Game Saga
di Ann Aguirre

Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 376
Prezzo: 12.00€

Voto: 3-/5

Trama: La vendetta, si sa, è un piatto che va gustato freddo. E la giovane Edie Kramer ha già sofferto abbastanza nella sua breve vita a causa di tutto quello che ha dovuto affrontare alla Blackbriar Academy: se prima meditava di prendersi una rivincita sui bulli che la tormentano a scuola, ormai è giunta addirittura al punto di volersi togliere la vita. Ma quando anche l'ultima speranza sembra perduta e Edie sta per saltare nel vuoto da un ponte di New York, a salvarla arriva l'affascinante Kian, che le propone in cambio uno strano patto: esaudirà tre suoi desideri, ma lei in futuro dovrà rendergli il favore, facendo tre cose per la misteriosa società per cui lui lavora... Edie otterrà bellezza e successo, riscattandosi agli occhi di tutta la gente che l'ha maltrattata in passato, però dovrà pagare un prezzo davvero molto alto per la sua scelta: Kian infatti è un immortale al soldo di un gruppo di demoni. Eppure Edie non riesce a resistere al suo fascino enigmatico. E ora non sa più di chi può davvero fidarsi, in un mondo popolato di creature diaboliche.


Bella la trama vero??!! Ecco anche a me ha messo nel sacco e vi dirò il perchè. Questo libro oscilla dall'inizio alla fine in sù e in giù, parte a razzo tant'è che le prime pagine ero rapita, conosciamo Edie Kramer ormai allo stremo delle forze mentali, la sua vita è un inferno e non c'è nessuno che se ne accorga e che la aiuti, i suoi genitori sono presi dalle loro ricerche scentifiche, non ha amici e a scuola tutti la prendono in giro, la assalgono sia verbalmente e quando arrivano anche a distruggerla anche fisicamente tramite un video qualcosa dentro di lei si spezza e decide di farla finita gettandosi da un ponte. Per quanto è stanca neanche una lettera vuole lasciare perchè tanto nessuno la considera, che crede che nessuno ne sentirà la mancanza, ma quando è seduta sul bordo del ponte pronta finalemente a liberarsi della sua vita, un ragazzo magnifico le tocca la spalla e le propone un patto o meglio una seconda possibilità di riscattarsi: lui può esaudire 3 suoi desideri, qualunque essi siano e lei in cambio naturalmente non deve morire e deve fare 3 cose che gli verranno chieste a tempo debito dai suoi capi. Lei all'inizio è titubante e cerca di capire chi sia questo bellissimo e strano ragazzo e cosa c'è sotto a questa offerta venuta dal nulla, ma alla fine accetta e viene "marchiata" e decide subito di prendersi la rivincita aggiustando in meglio il suo aspetto fisico e di cominciare a studiare una succulenta e lenta vendetta contro tutte le persone che lìhanno in qualche modo contribuito a rovinargli la vita. 

La pecca di questo libro è la lentezza, vi ha detto che oscilla dai momenti in cui il ritmo si serra, qualche pezzettino in più viene svelato alle parti lente e noiose in cui succedono poche cose o comunque il tutto è lento, sottotono. 
Una cosa che mi ha messo più rabbia, mi ha scocciato è che l'autrice ogni tanto ci butta li un contentino e io sono arrivata a fine libro che fondamentalmente conoscevo poco più di quello che c'è in trama e ancora non ho capito chi siano insomma sti capi di Edie e Kian... insomma arriviamo a fine libro con la testa pienissima di dubbi, domande senze risposte, capisco che ci sono altri due libri ma ora che arriva il secondo io già mi sono dimenticata tutti i dettagli del primo e a rileggerlo una seconda volta non posso farcela >.> oltre a un altro fatto; la scrittrice scrive le cose, spiega in maniera tanto articolata che io più volte ho dovuto rileggere quello che voleva spiegare Edie, perchè seriamente mi perdevo, mi si confondevano le idee e non ci capivo una mazza di quello che diceva. Non so se è per colpa del mio cervello o perchè la scrittrice doveva farsi figa con spiegazioni strambe da voler risultare aulica ma alla fine era solo un guazzabuglio ?.? a volte ho continuato a leggere lasciando perdere perchè proprio andava al di là della comprensione, per favore ditemi se è un mio problema mentale o è proprio un problema della Aguirre!!! 

Spezzo una lancia a suo favore dopo tutte le pecche perchè infondo gli ho dato 3-, questo voto è un po' di più di 2,5 ma non proprio un 3 pieno ahahahaha sono parecchio indecisa, perchè nell'insieme la voglia di continuare a leggere la serie c'è, l'idea di base è buona e alla fine sono anche curiosa di venirne a capo e di scoprire qual'è il gioco di questi immortali, perciò tra alti e bassi dai ci se la può fare a leggerlo e a restare con la curiosità per i prossimi, speriamo non passi un anno altrimenti sono fottuta ahahah ;p
 




2 commenti:

Dreaming Fantasy ha detto...

ciao bella :3 mah questo libro all'inizio mi ispirava ma sinceramente ho letto molte recensioni come la tua, non penso che leggerò a sto punto!

Lady Debora ha detto...

Hey Ledaaaa purtroppo è stato un po' deludente si pensavo fosse più adrenalinico invece è abbastanza "moscio" magari al secondo non essendo più come libro introduttivo si riprende... però ecco di sconsigliarlo totalmente non me lo sento :) io l'ho trovato a 4.90€ quindise lo trovi anche tu a poco o in scambio ci potresti provare magari a te piace tanto ^^