lunedì 28 ottobre 2013

Recensioni: "Joyland" di Stephen King & "Le streghe di Swan River" di Mary Stewart Atwell

(....Mi affaccio in punta di piedi per evitare eventuali oggetti in volo verso di me...) e lo so non ho scuse per questa assenza a parte il fatto che oltre il blog anche casa mia mi manca visto che non ci sto mai -_-"
Comunque per farmi perdonare ho già scritto 4 recensioni e altre 2 sono in fase di stesura... oltre agli aggiornamenti del project che arriveranno subito sopo questo post ^_^ mi rimetterò assolutamente in carreggiata, intanto ho continuato e continuo a leggere, ho anche in lettura un libro fuori project per la sera quando ho bisogno di qualcosa di veramente veramente leggero come un romanzo rosa/erotico ;p
Comunque veniamo a noi...

Joyland
di Stephen King

Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 352
Prezzo: 19,90€

Voto: 3.5/5


TramaEstate 1973, Heavens Bay, Carolina del Nord. Devin Jones è uno studente universitario squattrinato e con il cuore a pezzi, perché la sua ragazza lo ha tradito. Per dimenticare lei e guadagnare qualche dollaro, decide di accettare il lavoro in un luna park. Arrivato nel parco divertimenti, viene accolto da un colorito quanto bizzarro gruppo di personaggi: dalla stramba vedova Emmalina Shoplaw, che gli affitta una stanza, ai due coetanei Tom ed Erin, studenti in bolletta come lui e ben presto inseparabili amici; dall'ultranovantenne proprietario del parco al burbero responsabile del Castello del Brivido. Ma Dev scopre anche che il luogo nasconde un terribile segreto: nel Castello, infatti, è rimasto il fantasma di una ragazza uccisa macabramente quattro anni prima. E così, mentre si guadagna il magro stipendio intrattenendo i bambini con il suo costume da mascotte, Devin dovrà anche combattere il male che minaccia Heavens Bay. E  difendere la donna della quale nel frattempo si è innamorato. 

Recensione

Quando ho iniziato questo libro mi aspettavo un Luna Park infestato, inquietante, o con omicidi strani, invece a parte un fantasma di una ragazza alquanto innocuo non c'è nulla di tutto questo e questo perchè non mi sono minimamente informata su questo libro, è stato regalato a mia sorella e l'ho iniziato a scatola chiusa senza sapere cosa aspettare.
Abbiamo belle descrizioni che mi hanno fatto venir voglia di visitare Joyland, una scrittura lineare e pulita come solo King può fare, una storia che nella sua semplicità scorre senza intoppi, punti morti o troppo prolissi, solo che sostanzialmente non succede nulla.. Nulla che impressioni, non c'è quella suspense crescente, possiamo dire che è una descrizione continua su Joyland, sui ricordi che Devin ha ora nella sua vecchiaia, raccontandoci dei suoi 21 anni e di quell'estate che passò proprio in questo Luna Park dove si vende il "divertimento", che è stata la migliore della sua vita. Sembra quasi un racconto che il nonno fa ai suoi nipotini.
L'unica parte dove ho trovato un po' del solito King è stata quando raccontano a Dev la storia della ragazza ritrovata morta e che si dice infesti ancora il luogo o meglio la giostra dove è stata uccisa.

Nonostante tutto ho apprezzato questo "nuovo Stephen King" e la storia, certo non sarà nella lista dei miei libri preferiti, ma certamente nella lista dei libri da poter consigliare agli amanti sfegatati di questo autore e a chi ha voglia di una lettura semplice e molto godibile :)

*** *** *** 

Le streghe di Swan River
di Mary Stewart Atwell

Editore: Rizzoli
Pagine: 285
Prezzo: 17,00€

Voto: 2/5


Trama: Contadini, ricchi villeggianti, ragazze per bene, hippie ingrigiti e perdenti d’ogni risma: c’è posto per tutti a Swan River, un pezzo d’America sperduto e un po’ selvatico nel cuore degli Appalachi, sede di un’esclusiva scuola per fanciulle e di un’antica comune ormai in rovina. È in questo luogo per metà idilliaco e per metà infernale che vive Kate Riordan. A sedici anni, Kate ha paura di una cosa sola: diventare un giorno uguale a sua madre. Troppo distratta per occuparsi delle figlie, troppo stanca per contemplare un futuro qualunque. Ma quando una serie di episodi violenti funesta la cittadina, l’antica leggenda delle “ragazze selvagge” riaffiora, e tra le compagne del collegio dove Kate studia insieme all’amica Willow si diffonde il terrore di un contagio tanto misterioso quanto ineluttabile. Prima che sia troppo tardi, Kate dovrà provare a salvare se stessa e il ragazzo che ama dal la follia distruttrice che divampa tutto intorno. E scoprire chi è veramente. In un romanzo pieno d’atmosfera, vivido e serrato come una moderna serie TV, Mary Stewart Atwell celebra la fragilità, la bellezza e l’incontenibile furia della giovinezza.

Recensione

Si può dire un po' la stessa cosa di questo libro, come in Joyland, anche questo sembra una descrizione continua della vita a Swan River, dei pensieri, della città, delle persone, della scuola, dell'ossessione per le ragazze selvagge: di diventare come loro. Questo è quello che fa Kate... pensare, pensare e supporre.
L'unica differenza tra i due e che questo è assurdamente lento, noiosissimo, prevedibile e l'unico personaggio degno di approfondimento è stato ucciso -_-"

La trama dice già abbastanza, posso aggiungere che Kate è un personaggio noioso, banale, opportunista, vuota, egoista così come le sue amiche.
A saperlo con gli 8,50€ del libro (fortunatamente non l'ho preso a prezzo pieno) mi ci prendevo qualcos altro di molto più bello... naturalmente poi ognuno ha i suoi gusti, forse questo è l'ennesimo libro che piace a tutti tranne che a me, comunque da parte mia posso dire con certezza che non mi è piaciuto e che non lo consiglierò se mi chiederanno cosa ne penso ^_^

11 commenti:

Angela ha detto...

hum... il mio interesse per joyland è calato un po', però non rinuncio a leggerlo ^_^
invece l'altro.. per ora lo rimando :D

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

'Joyland'.. La delusione.

Lady Debora ha detto...

Joyland è carino ma ci sono tanti altri libri belli e non solo carini, anche se Joyland se ti capita leggilo sopratutto se vuoi una lettura leggera ^^

Lady Debora ha detto...

Bè in effetti da King ci si aspettava altro ^^ Non sembra scritto da lui ;)

Silvia Leggiamo ha detto...

Joyland lo sta leggendo mio figlio e diciamo che anche lui si aspettava qualcosa di più "forte" ma adora l'atmosfera che King sa creare e per ora gli sta piacendo molto... poi vedremo :P

..Mary.. ha detto...

Tranquilla tesoro!!!
Di king non ho mai letto nulla, quindi non saprei che aspettarmi :)
Credo che il secondo non lo leggerò mai :)

Dreaming Fantasy ha detto...

2 stelline le streghe di Swan River? :O
A parte che solo dalla cover non mi ispirava, non credo che lo prenderò!

Lady Debora ha detto...

Oddio volevo dargli 1.5 però Mason si è meritato mezza stellina ;p

Lady Debora ha detto...

Alla fine King è sempre King anche nella sua semplicità si nota il suo tocco ^_-

Lady Debora ha detto...

Di King è il terzo libro che leggo, e si nota tantissimo la differenza.... ho adorato Misery, veramente bellissimo *_* se ti capita leggilo, merita!
Il secondo tesoro se te lo risparmi non fai nulla di male ^^ ci sono tantissime altre letture che meritano :) per non parlare del costo di questo libro ingiustificabile!! -_-"

Silvia Leggiamo ha detto...

Alla fine ci ha dato il tuo stesso voto xD
Forse se non avesse avuto aspettative diverse sarebbe stato meglio :P