martedì 8 gennaio 2013

I miei acquisti #48

Seconda parte dei miei acquisti ^_^ con gli ebook...

Roma 40 D.C. Destino d'amore di Adele Vieri Castellano

Marco Quinto Rufo è l'uomo più potente di Roma, secondo solo all'imperatore, Livia Urgulanilla ha un passato da dimenticare. Lui è un uomo temprato dalla foresta germanica, bello e forte che non conosce paura nè limiti. Lei è un'aristocratica raffinata  e altezzosa il cui destino è già scritto. Ma il dio Fato decide altrimenti e quando Rufo la porta via con sè non immagina lontanamente le conseguenze del suo gesto. Roma non è la Provincia dove tutto, incluso rapire una donna, è concesso. E anche se Caligola in persona decide di concedergliela, possederne il cuore sarà la più ardua e temeraria delle sue imprese. E Livia saprà donare il cuore a un uomo spietato che non esita davanti a nulla, se non a quello che sente per lei?»

Dieci piccoli indiani di Agatha Christie

E' la storia di dieci persone che vengono invitate a trascorrere una vacanza presso una favolosa villa situata su un’isola sperduta. Nessuno di loro, però, sa chi sia il loro ospite. Ad attenderli nella villa trovano, invece del misterioso padrone di casa, una filastrocca che parla di 10 piccoli indiani e di come questi siano morti. A dare inizio agli inspiegabili omicidi sarà una voce, irriconoscibile che accusa tutti i presenti di essere degli assassini. Inizieranno, così, a cadere, uno dopo l’altro, tutti gli invitati, proprio come dice la filastrocca.
Il mito di Sisifo di Albert Camus

Questo libro, pubblicato nel 1942, quando Camus non aveva ancora trent’anni, intende ripensare “la filosofia dell’assurdo” e si inserisce in una precisa tradizione che da Kafka a Gide, da Kierkegaard a Nietzsche offre una altissima testimonianza della crisi spirituale che caratterizza il Novecento. Il mito di Sisifo si configura come un’opera insieme di confessione e di riflessione filosofico-letteraria di un uomo che esce dalla giovinezza e prova a cimentarsi con la filosofia del suo tempo e, incrociando il ferro coi padri dell’esistenzialismo, mira a conquistarsi un pensiero originale. L’“assurdo” è una presa di coscienza preliminare a ogni regola di vita, ma segna solo un momento di passaggio. Il ragionamento rigoroso e un impegno concreto, uniti a una fondamentale esigenza chiarificatrice, sono tesi a dimostrare che anche la desolante dottrina dell’esistenzialismo, allora dominante, contiene qualche accenno di speranza.

Incesto di Anais Nin


Ideale integrazione della vicenda narrata in "Henry & June", ecco il diario inedito e senza censure relativo al periodo 1932-34, gli anni cruciali in cui la scrittrice conobbe Henry Miller e in cui maturò - nel quadro di un devastante dramma psicologico - la decisione di perseguire la trasgressione definitiva. La Nin ha saputo indagare la propria vita interiore, i propri dolori, i propri desideri con una sincerità e una sottigliezza ineguagliabili. In queste pagine vi è il racconto di una donna che voleva essere libera di vivere i suoi desideri sessuali ed emozionali con lo stesso abbandono 'amorale' che gli uomini hanno sempre rivendicato come loro diritto esclusivo. Ma "Incesto" è anche la testimonianza vivissima dell'intelligenza e della sensualità di una donna che ha portato all'estremo l'analisi delle sue relazioni e dei suoi affetti. Il rapporto che più viene sviscerato è quello - primitivo - con il padre, celebre pianista e dongiovanni; ma fondamentali per comprendere fino in fondo la personalità della scrittrice sono anche i riferimenti crudi e diretti a Miller.

Le giostre sono per gli scemi di Barbara Di Gregorio

Chicco ha otto anni, è timido, goffo e mangia tutto ciò che trova. Ogni sera chiede a suo fratello maggiore di raccontargli la storia di quando era piccolo e lavorava alle giostre. Leonardo non è proprio suo fratello, è nato da un altro padre, che portava in giro un ottovolante colorato per le feste della provincia di Pescara. Un giorno, però, parte per non tornare più. Poi, nel 1992 anche Leonardo se ne va, lascia Chicco con una madre che rientra sempre a notte fonda e l’ottovolante chiuso in garage, smontato. Dieci anni dopo, Chicco non ha ancora smesso di cercare il fratello, ma solo quando suo padre lo porta di fronte alle macerie di una casa crollata gli sembra di capire qualcosa di lui. Lì abitava la nonna di Leonardo, una zingara che, per sentirsi normale e diventare come gli altri, si era fatta costruire una casa con fondamenta profondissime in cui rinchiudere la propria voglia di scappare. Chicco allora decide, vuole rivedere Leonardo e c’è un solo posto al mondo in cui è sicuro di trovarlo, alle giostre del luna park. Barbara Di Gregorio ha scritto un romanzo che non rispetta nessuna regola, che fa sorridere e insieme ti pugnala al cuore pagina dopo pagina; una storia che coglie un’inquietudine universale raccontandoci come, qualunque strada si prenda, sia solo il sangue a dettare le regole del destino. Le giostre sono per gli scemi è un’esplosione di stile, estro, poesia, un romanzo senza eguali in Italia.

Viaggio nel mondo del paranormale di Piero Angela

Cosa c'è di vero nei fenomeni paranormali? In questo libro Piero Angela raccoglie i risulatati di un'indagine condotta in vari paesi del mondo. Tutti i fenomeni vengono passati al setaccio di una severa indagine critica: telepatia, chiaroveggenza, sogni premonitori, sedute spiritiche, sensazioni di 'già visto'. Angela offre così materiale utile a tutti coloro che sono attratti dal mondo del paranormale, ma che vogliono, prima di tutto, capire.
I Frank. La vera storia della famiglia di Anna Frank di Mirjam Pressler

Una donna di 93 anni muore lasciando una soffitta piena di memorie. Ma se quella signora è Helene Frank, sorella di Otto Frank padre di Anne, il valore di quelle memorie diventa inestimabile. Prima della guerra, quando Otto con la sua famiglia si trasferisce ad Amsterdam, sua madre Alice si stabilisce a Basilea e nella soffitta di casa, che erediterà Helene e poi suo figlio Buddy (compagno di giochi della cugina Anne), accumula ricordi, retaggio della famiglia Frank: oltre seimila documenti tra fotografie, cartoline, disegni, poesie e lettere, tra cui quelle che Otto le spedì da Auschwitz. Il racconto di quelle memorie, costruito dalla moglie di Buddy con la sapiente cura di Mirjam Pressler, restituisce un ritratto inedito e ancora più indelebile della famiglia Frank attraverso la loro fitta corrispondenza: gli amori, le vacanze estive, le angosce e le speranze durante gli anni di attese. E partendo dalla vita di Alice Frank prima della guerra, ci regala anche un'immagine di Anne precedente al "Diario", una bambina piena di aspettative e opportunità.

Shella. Il buio nel cuore di Andrew Vachss

Ghost e Shella sono una coppia, abbastanza particolare visto il ramo di lavoro che hanno scelto per vivere: ricatti sessuali. Durante un lavoro Ghost uccide un cliente, visto che questo a sua volta stava per uccidere Shella, Ghost viene arrestato mentre Shella riesce a scappare. L'uomo ucciso viene poi identificato come un serial killer, Ghost finisce comunque in prigione, dove perde definitivamente le tracce di Shella. Una volta uscito Ghost ha come unico obiettivo quello di ritrovare la sua compagna e si rivolge alle uniche persone che possono veramente aiutarlo. In cambio gli viene chiesto di infiltrarsi in un'organizzazione para-nazista per uccidere il capo. Naturalmente per arrivare a frequentare quotidianamente il capo, Ghost dovra' dare prove di affidabilita', superando prove che richiedono altro spargimento di sangue.

Appuntamento al Cupcake Cafè di Jenny Colgan

Avete mai sognato di cambiare vita? Issy lo ha fatto spesso, soprattutto dopo i trenta. Eppure non ha mai osato rischiare, convinta che un posto fisso nella City sia la scelta più sicura benché non la renda felice, e che un uomo teoricamente perfetto - ma che dopo otto mesi nasconde ancora la loro relazione - sia comunque quello giusto. Finché, per colpa della crisi economica, perde in un giorno lavoro e fidanzato (che era anche il suo capo). Ma proprio allora capisce che è il momento di tirare fuori i sogni dal cassetto: quello in cui custodisce le ricette di nonno Joe. È stato lui, rinomato fornaio, a crescere Issy mentre sua madre girava il mondo in cerca di se stessa. Sarà che per tutta l'infanzia è stata svegliata dal profumo del pane appena sfornato, ma in nessun luogo Issy si sente al sicuro come in cucina. Sarà che per anni ha osservato il nonno dare forma con arte a dolci squisiti, ma per lei non c'è nulla di più avvolgente di un soffice cupcake al limone sormontato da una glassa vellutata. Forte dei trucchi del mestiere imparati dal nonno, e delle ricette che lui continua a spedirle dalla casa di riposo, Issy decide di trasformare la passione per la pasticceria in un'attività tutta sua: il Cupcake Café, un angolo accogliente per chi vuole concedersi una pausa golosa dallo stress londinese. Certo, i numeri non sono il suo forte, ma grazie all'aiuto della migliore amica, e alla fiducia di un affascinante consulente finanziario, saprà sfidare prestiti e bollette.

Amici, amanti e altri animali di Frauke Scheunemann

Al mondo non c'è cane migliore di Ercole. Solo un bassotto ingegnoso e intraprendente come lui poteva aiutare la sua padroncina Carolin a trovare l'uomo giusto. E, dopo tante peripezie, ce l'ha fatta: è Marc, un veterinario dal cuore d'oro che di animali se ne intende, eccome! Ercole è al settimo cielo. Purtroppo, però, non tutti sono così felici per questo lieto fine. Per esempio, il Signor Beck, il gatto migliore amico di Ercole, è fermamente convinto che i guai debbano ancora arrivare e che la vita con gli umani riservi sempre qualche brutta sorpresa. Sfortunatamente, i fatti gli danno ragione perché Sabine, l'ex moglie di Marc, torna in città, decisa a riconquistare il grande amore perduto e a portare un po' di scompiglio nell'esistenza di Carolin. E in quella del povero Ercole, che ha già i suoi problemi da risolvere: ha infatti appena perso la testa per Cherie, un'elegante golden retriever che ha incontrato al parco. Peccato che lei non sembri degnarlo nemmeno di uno sguardo... Insomma, il solerte bassottino dovrà darsi un bel da fare per conquistare il cuore di Cherie, salvare la sua padroncina da una terribile catastrofe sentimentale e riportare un po' di serenità nella vita dei suoi adorati amici... a due zampe!

La ragazza delle arance di Jostein Gaarder

Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla, come la maggior parte dei suoi coetanei. Ma un giorno trova una lettera che suo padre gli aveva scritto prima di morire e che aveva poi nascosto, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre, Jan Olav, racconta la storia della "ragazza delle arance", una giovane con un sacchetto di arance incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo e subito persa. Per Jan è un colpo di fulmine. Georg si appassiona a questo racconto, che si accorge riguardarlo molto da vicino e che pian piano gli svela ciò che è accaduto prima della sua nascita; un racconto attraverso il quale la voce del padre lo raggiunge da lontano facendolo riflettere sul senso della vita.

La lettera nella bottiglia di Karen Liebreich

Una grigia giornata di febbraio, Sioux sta passeggiando con il cane sulla spiaggia di Warden Bay, nel Kent, quando una scheggia improvvisa di colore attira la sua attenzione. Una bottiglia a forma di lacrima di un blu brillante. Arrivata a casa, la apre. Ne scivolano fuori un piccolo rotolo di carta e due ciocche di capelli intrecciate. Sul foglio, una lettera scritta in francese: l'amica Karen la aiuterà a tradurla. Sono le parole di una madre che si rivolge al figlio tredicenne Maurice, "scivolato fuori dalla vita in un eccesso di desideri". Una dichiarazione d'amore senza limiti, una preghiera a tutte le navi in mare, a tutti i porti, a ogni madre e a ogni sconosciuto perché ascoltino ciò che ha da dire. Madre a sua volta di un bambino piccolo, Karen rimane sconvolta. Si immedesima in quella donna senza nome provata dalla vita, comincia a chiedersi che aspetto ha, cosa sia successo al figlio, cosa ne è stato di lei dopo aver affidato la bottiglia alle onde. Inizia a fare delle ricerche, prima sporadiche, poi sempre più serrate. Invano. Dopo anni di tentativi, in cui è costretta ad analizzare a fondo anche se stessa per capire da dove nasce quel bisogno di sapere, decide di rinunciare. Forse la lettera deve tornare alle divinità del mare, a cui era destinata. Invece... una telefonata dal continente rimette tutto in gioco.

Un segno invisibile e mio di Aimee Bender

Mona Gray, vent'anni, è innamorata dei numeri fino all'ossessione: l'ordine e la precisione dell'aritmetica le servono a difendersi dall'instabilità del mondo. Da quando il padre ha contratto una misteriosa malattia, infatti, Mona ha bloccato ogni propria aspirazione, ha paura di innamorarsi e si rifugia in una serie di piccoli gesti e oggetti scaramantici. Ma quando viene assunta come insegnante di matematica alle elementari, la sua vita - grazie a un'allieva fuori dal comune e a un collega capace di fare breccia nella sua timidezza - comincia a cambiare irreversibilmente.

Per questa settimana e tutto... voi che avete comprato o ricevuto??






4 commenti:

..Mary.. ha detto...

Non ho mai ODIATO una protagonista di un libro come Livia..(Roma 40 D.c Destino di un amore)
Stavo per lanciare il libro, dalla finestra, solo il protagonista maschile e le descrizioni di un antica roma, hanno salvato quella lettura, se no stavo già abbandonando il libro.
Quanto avrei voluto strozzarla!!

Lady Debora ha detto...

O.O oh non mi dire così... e io che ne ero entusiasma di averlo e di poterlo leggere al più presto grrrr -_-" bè penso che lo rimanderò come lettura ^^ grazie per avermelo detto :)

..Mary.. ha detto...

No no leggilo subito.. magari è solo una mia opinione, magari a te piace..
E solo che è una protagonista abbastanza petulante..
Magari a te piace e non voglio che tu hai aspettato per una mia opinione!!

Lady Debora ha detto...

Ahahah abbiamo gusti se non uguali quasi, mi fido.. ^_^