giovedì 22 agosto 2013

Chi ben comincia... #38

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


Ho pensato parecchio a che incipit proporvi e nessuno mi convinceva, alla fine ho deciso di postarvi quello del libro che ho preso stamattina in ebook e che dalla trama mi ispira parecchio sopratutto perchè sono curiosa si leggere qualcosa sulle comunità Amish... vedremo che ne uscirà ^_^

*** *** *** 

L'agente Chuck "Skid" Skidmore rimpianse di essersi concesso quell'ultima
tazza di caffè. Se non fosse stato per la nuova cameriera della tavola calda si
sarebbe fermato alla prima.
Ma cavolo, quant'era carina. Così aveva trascorso l'intera pausa cena seduto lì
al bancone, buttando giù caffeina come un ragazzino di dieci anni tracanna Coca-
Cola, mentre Brandy, tutta servizievole, continuava a riempirgli la tazza,
intrattenendolo con le sue chiacchiere da ventenne e una scollatura ballonzolante
in bella mostra.
Ormai erano due mesi che andava a mangiare alla tavola calda LaDonna, cioè da quando il capo gli aveva assegnato il turno di notte. Odiava fare le notti. Era il suo capo e la rispettava, ma aveva tutta l'intenzione di andare a farci una bella chiacchierata per riavere il turno di giorno.
Skid imboccò con la volante Hogpath Road, un desolato tratto d'asfalto delimitato a nord da Miller's Woods e a sud da un campo di granturco. Accostando, le gomme della macchina scricchiolarono sulla ghiaia. Mentre cercava il pacchetto di Marlboro Light nel portaoggetti del cruscotto la radio della volante si mise a gracchiare.
«Tre-due-quattro. Sei 10-8?» Mona era la centralinista del turno di notte e la sua unica fonte di intrattenimento - perlomeno dopo l'orario di chiusura del ristorante. Era lei a salvarlo sempre dal morire di noia.

- La lunga notte di Linda Castillo -

Naturalmente sono curiosa di sapere se qualcuno di voi lo abbia letto, i vostri pareri o anche qualche consiglio su un bel libro dove parla approfonditamente degli Amish se ne conoscete ^_^ ditemi ditemi.... ;)

4 commenti:

..Mary.. ha detto...

Mi sa che ci farò un pensierino anche io! *__*

Lady Debora ha detto...

Ahahaha anche a te ha ispirato ;p io penso di leggerlo al più presto anche perchè più lo vedo qui nella cartella più mi vien voglia XD ahahahhaa

Clody ha detto...

io ho letto questo libro... carino ma niente che mi abbia lasciato il segno...

Lady Debora ha detto...

Da una parte non vedo l'ora d leggerlo, dall'altro ho quasi paura... mi aspetto chissà che e poi come il 95% delle volte rimango fregata >.>