venerdì 20 settembre 2013

Recensione: "EntraUnione e la società degli uomini morti" di Michele Raniero

Per me è difficile scrivere questa recensione, non so se vi è mai capitato di amare talmente tanto un libro da non sapere da che parte iniziare a parlarne.. L'ho letto agli inizi o era metà luglio su per giù e ancora apro la pagina e mi ritrovo a cancellare e ri-cancellare ciò che ho scritto perchè mi sembra sempre tutto sbagliato e vuoto, che non riesca a rendere bene cosa ho provato leggendo questo libro... Vediamo se questa sarà la volta buona!!

EntraUnione e la società degli uomini morti
di Michele Raniero

Editore: Il Ciliegio
Pagine: 223
Prezzo: 16,00€

Voto: 5/5


TramaVentidue anni. Quasi un quarto di secolo è passato da quel mattino in cui il presidente di Unione, Zivor Ullman, ha decretato la fine della guerra contro il continente Futura, ribattezzandolo ExtraUnione. Ventidue anni che hanno visto l’affermarsi assoluto di Unione sull’intero pianeta, e la consacrazione del potere di Ullman, di un uomo convinto d’essere un dio.
   Eppure qualcosa è cambiato, all’improvviso, senza che nessuno potesse prevederlo.
Unione è stata attaccata e la sua capitale, Tzare, distrutta in un solo mattino. L’impero dominatore della terra si ritrova in ginocchio di fronte ad una potenza straniera sottovalutata, che ha tessuto il suo piano di conquista in silenzio, nell’ombra di un mondo in schiavitù, alla ricerca di vendetta.
   Ma, forse, non tutto è perduto. Forse un’ultima speranza per Unione vive ancora, ma alberga proprio in quell’ExtraUnione sottomessa, comandata dalla Società degli Uomini Morti, da un’organizzazione clandestina nata nell’odio, che agogna la libertà perduta, che lotta per la rinascita di Futura.
   Il compito che il fato riserva al tenente Met Roustin è arduo e senza precedenti. Egli dovrà agire da anello di congiunzione fra le due realtà, fra Unione ed ExtraUnione, tra il dominatore in ginocchio e il sottomesso desideroso di rivalsa, cercando di unire quei due mondi opposti che, a causa dello strano disegno del Destino, sono entrambi suoi. E’ una corsa contro il tempo, prima che Unione cada definitivamente, trascinando nella polvere anche ExtraUnione, prima che l’intero pianeta paghi le colpe di un solo uomo.

Recensione

Dalla trama mi ispirava parecchio e quando l'ho vinto grazie al giveaway su Italians do it better - Books Edition ho fatto i salti di gioia e quando l'ho avuto tra le mie manine non ho saputo resistere.. e in un pomeriggio l'ho praticamente divorato!!!
E' stato uno degli esordi che ho adorato in assoluto, dal titolo che crea una certa curiosità, dalla copertina hai personaggi, per finire alla storia.

Questo libro è ambientato in un mondo futuro diviso in 3: Unione (la parte ricca) ExtraUnione (la parte povera) entrambi comandata da Zivor Ullman, un uomo potente, intelligente che sa come muovere i suoi fili credendosi il Dio assoluto sulle due nazioni. 
Poi c'è Neuton una nazione a se, di cui si conosce poco e niente, una nazione "fantasma" per così dire, fino a quando rivelerà se stessa e la sua potenza.

I due protagonisti, sono qualcosa di eccezionale! Mat Roustin è un soldato forte, coraggioso, buono, leale, estremamente confuso per quanto riguarda il suo passato. 
A fargli da "balia" nelle sue imprese scellerate c'è Sam. E' un protagonista geniale, fantastico, divertente, sarcastico anche nei momenti più impensabili. E' il classico migliore amico che tutti vorremmo accanto, pronto ad aiutarci a costo di rimetterci il culo ^^
Lo scrittore ci fa conoscere l'esordio, per così dire, dell'entrata dei due nella società degli uomini morti grazie all'invito segreto che hanno ricevuto, per poi ri-catapultarci nel presente a quando sono cresciuti e ognuno ha trovato il proprio ruolo.
Mat il soldato, Sam lo "scienziato" per così dire, è il mago dell'elettronica ^_^
Poi ci sono altri due personaggi che spiccano:  Kira e Kath, due fratelli, nonché fondatori della Società degli Uomini Morti.
Sono una presenza scoppiettante, dirompente, capace di sconvolgere le carte in tavola, di stupire. I loro personaggi traboccano di passione per le loro idee politiche: ovvero abbattere il potere di Ullman una volta per tutte e portare equilibrio e parità tra le due nazioni
Pendevo dalle labbra di Kath, un uomo che purtroppo è nella scena troppo poco per quel che desideravo, ma ogni volta che lo faceva la sua figura metteva in ombra tutti gli altri, saggio e coraggioso.
Se lui è la mente della società Kira, sua sorella è il braccio, sempre pronta alla battaglia, sempre pronta a difendere la sua gente e sempre in prima linea.

Poi ci sono tutte quelle idee geniali sulla tecnologia e... ok basta prima che mi parta l'embolo per l'entusiasmo ^^ è un libro assolutamente da leggere.
Una storia capace di tenerti con il fiato sospeso, una scrittura accattivante nella sua semplicità e linearità, che mi ha fatto stare con il cuore accelerato sia per i colpi di scena quasi che stessi vivendo anche io questa guerra con Mat (*__*) contro Neuton, sia per le risate che Sam mi ha fatto fare, insomma un esordio con i botti fiocchi!!!!

Assolutamente consigliato!!! ^_^ 

Vi lascio il Sito del libro nel caso volete dare un'occhiata...

2 commenti:

gabusiek ha detto...

Mi piace molto tua recensione :)


I follow you beautiful blog. I hope you will follow me back and I will wait for you in my blog www.gabusiek.blogspot.com

Lady Debora ha detto...

Grazie mille ^^