venerdì 20 dicembre 2013

Chi ben comincia... #52

Chi ben comincia... è la rubrica ideata dalla carissima Alessia del blog Il profumo dei libri che ringrazio perchè questa rubrica mi piace tantissimo e poi non so vi può essere utile per stuzzicare la vostra curiosità ^^ Questa rubrica la posterò ogni giovedì ^_^... In che cosa consiste?

-Apri un libro a caso dalla tua libreria
-Riporta le prime 5, 10, 15 frasi dell'inizio del libro
-Aspetta i commenti.


3 giorni alla Vigilia e io mi sento più allegra che mai!!! Buon giornoooooo carissimi ieri non ci sono stata che una mia amica mi ha invitato a casa sua a mangiare i calzoni e la pizza fatti dalla mamma e a vedere Glee inutile dirvi che mi sono andata a dormire molto felice e con la pancia traboccante ahahahhahaha XD perciò la puntata di Chi ben comincia è slittata a oggi con l'incipit di un libro che ho comprato ieri alla fiera a 3€ insieme ad altri che mi entreranno come regalo di Natale da mia zia (adoro sceglierli almeno sono sicura che li adorerò e che non li possiedo già *_*) e che leggerò il 24 e il 25 dicembre. Da quest anno ho deciso che ad ogni Natale leggerò un libro riguardante esso e inizio proprio con questo che non ho mai letto ^_^ Prima di lasciarvi all'incipit mi dareste qualche consiglio sulle prossime letture natalizie future???

*** *** *** 

Lo spettro di Marley

Marley, prima di tutto, era morto. Niente dubbio su questo.Il registro mortuario portava le firme del prete, del chierico, dell'appaltatore delle pompe funebri e della persona che aveva guidato il mortoro. Scrooge vi aveva apposto la sua; e il nome di Scrooge, su qualunque fogliaccio fosse scritto, valeva tant'oro. Il vecchio Marley era proprio morto per quanto è morto, come diciamo noi, un chiodo di porta.
Badiamo! Non voglio dare ad intendere che io sappia molto bene che cosa ci sia di morto in un chiodo di porta.
Per conto mio, sarei stato disposto a pensare che il pezzo più morto di tutta la ferrareccia fosse un chiodo di cataletto. Ma poichè la saggezza dei nostri nonni sfolgora nelle similitudini, io non vi toccherò con sacrilega mano; se no, il paese e bell'e andato. Lasciatemi dunque ripetere, solennemente, che Marley era morto com'è morto un chiodo di porta.
Sapeva Scrooge di questa morte? Beninteso. Come avrebbe fatto a non saperlo? Scrooge e il morto erano stati soci per non so quanti anni.

- Canto di Natale di Charles Dickens -

5 commenti:

claudina ha detto...

Io non ho mai letto Il canto di Natale, lo so, sono sfigatissima :) Però per natale ho sempre guardato il film perchè oramai è abitudine e non è Natale senza quel film. Immagino il libro sia bellissimo!!

Lady Debora ha detto...

Neanche il film ho mai visto a parte quello con topolino, ma non penso sia la stessa cosa XD

Giovy R ha detto...

Io non l'ho mai letto T___T Devo rimediare assolutamente questo Natale! :D

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Lo avevo iniziato molti anni fa, quando ero piccina :3

Jerry ha detto...

ahhhhhhhhhhhhh questo romanzo mi incanta ogni volta ^^