martedì 17 dicembre 2013

Recensione: "Amore chiama amore risponde" di Cristiana dalla Zonca

Buona sera a tutti carissimi!!! Lo so che oggi c'era la puntata di I miei acquisti ma l'unica entrata della settimana è arrivata questo pomeriggio che è un libro vinto tramite un giveaway e non ho avuto tempo a postarla, perciò recupererò domani e oggi posto una delle 2 recensioni che erano per domani ^_^ io vi saluto, vi auguro buone letture e scappo a teatro :) a domani!

Amore chiama amore risponde
Cristiana dalla Zonca

Editore: Giunti
Genere: narrativa
Pagine: 160
Prezzo: 12,00€

Voto: 4/5


Trama: Il giorno del suo rientro a casa, sono tutti in salotto che la aspettano impazienti. I suoi tre figli adolescenti, suo marito, perfino il grasso cane Loki che le corre incontro creando il solito trambusto. Vittoria è lì, sul suo divano, tra i suoi affetti più cari, eppure non li riconosce. Da quando ha perso la memoria, fa di tutto per indovinare chi sono e cosa vogliono, ma il volume troppo alto della radio o il piano della cucina in disordine la tradiscono, ed è chiaro a tutti che la mamma e la donna di prima non ci sono più. Mentre le sedute con la sua algida psicanalista aprono i primi squarci sul passato, Vittoria si aggira per casa spalancando armadi e cassetti per scoprire che la donna che era non le corrisponde per niente: quei maglioncini tutti uguali e dai colori sbiaditi, pacchi di cibo a basso contenuto calorico, il circolo borghese delle amiche dell’aperitivo. Che cosa è diventata? Come uscire dalla gabbia dorata in cui si sente oppressa? Vuole veramente ricordare?

Recensione

Ho iniziato questo libro a scatola chiusa non avevo idea di cosa parlasse e devo dire che mi è piaciuto molto. È stato come camminare per mano con la protagonista Vittoria una donna di quarant’anni che dopo un incidente perde la memoria e deve ricominciare da capo a ricostruire la sua vita, conoscere il proprio marito e i propri figli, le proprie amiche, la propria vita e addirittura reimparare a conoscere se stessa.

Dopo questo incidente d’auto subiamo o meglio assistiamo insieme a lei alla sua trasformazione nei modi di fare, di vestire, di pensare, di vedere il mondo. E anche quest ultimo avrà una prospettiva del tutto diversa, lei è diversa. Non sarà più la mamma rigida, che mangia solo biologico, sempre puntuale, che veste impeccabilmente con gonna e tacchi e trucco, che ama il suo lavoro e che va sempre di corsa e che per amiche ha delle snobbette con la puzza sotto il naso. Diventerà una mamma più presente, che amerà stare spaparanzata sul divano a mangiare schifezze durante un film, che ama la tuta e i calzettoni pesanti. Una donna che odia il suo lavoro perché questo la stava consumando poco a poco senza nessuna soddisfazione.

Un libro corto ma che da tanto su cui riflettere: a fine libro mi sono domandata se potessi ricominciare da capo come Vittoria cosa cambierei della mia vita, del mio modo di essere?? Come mi reinventerei?? Non so per tutto il libro mi sono domandata cosa avrei fatto io al suo posto, cosa si prova ad avere un esperienza del genere? A non riconoscere più neanche i propri figli? Penso che deve essere terribilmente frustante oltre che doloroso, sapere o meglio sentire che loro sono i tuoi bimbi ma che non li conosci.

Scritto con estrema semplicità è una storia piccina piccina di poche pagine che si legge in un pomeriggio ma con una grande storia, con una grande anima... davvero consigliato!

4 commenti:

Angela ha detto...

mi aveva attirato appena uscito, ci farò un pensierino!!

Lady Debora ha detto...

A me è piaciuto molto spero che possa piacere anche a te ^_^

..Mary.. ha detto...

Sembra carinooo *__*
Mi sa che finisce dritto dritto in lista

Lady Debora ha detto...

Vale la pena di leggerlo secondo me, una bella lettura... ho letto anche parecchie recensioni negative non saprei... provalo spero che ti piaccia ^_^