lunedì 13 gennaio 2014

4 e ultima tappa del blog tour di "Yinger e l'Antico Tomo" di Teresa di Gaetano: con mini-giveaway e giveaway finale!

Buona domenica! Finalmente riesco a trovare un attimo di pace per sedermi al pc per ospitare la 4 e ultima tappa del blog tour di Yinger e l'antico tomo, perciò se avete preso parte alle prime 3 tappe partecipate perchè oltre all'estrazione del mini-giveaway ci sarà finalmente quella finale!
Ma partiamo subito e.... buona lettura! Il regolamento per partecipare lo troverete alla fine.

Un antico segreto
(capitolo inedito di Yinger e l'antico tomo)

Avvertenza: Questo episodio inedito si riferisce ad un anno prima degli eventi che accadranno in Yinger e l’Antico Tomo.


Yinger rimase sola nella stanza. Vento e pioggia accolsero la sua uscita. Si strinse nello scialle e sfidando le forti raffiche di vento con il secchio di legno stretto tra le mani si diresse verso il pozzo.
«Yinger, Yinger» si sentì chiamare con insistenza.
Si voltò, ma quello che vide fu soltanto il grande albero, la cui chioma si inchinava al forte incedere del vento.
Poi, scorse qualcosa: un mantello blu correva verso di lei, l’immagine era come se fosse rallentata. Portava un bastone in legno alla cui estremità c’era una sfera luminescente rossa. La figura era scalza.
Era una ragazza? Yinger col buio non riusciva a capirlo. Poi, il secchio ancora vuoto le cadde a terra.
“Non è possibile!” pensò stupita la ragazza. “Sono io!”
Quella giovane donna aveva il viso inondato di lacrime e di pioggia: sembrava disperata e cercava di gridare qualcosa, ma la voce non arrivava nitida alle orecchie. Poi, la figura sempre a rallentatore si fermava proprio davanti a lei. Le due Yinger si fissarono stupite per alcuni istanti. Poi, due braccia nere afferrarono la Yinger dal mantello blu e dal bastone fatato per trascinarla lontano. L’immagine scomparve dileguandosi nell’oscurità. Yinger guardò turbata di fronte a sé. Il suo piede colpì il secchio caduto a terra.
“Cosa ci faccio qui fuori?” pensò confusa.
Posò una mano sulla fronte. Dopo un attimo di smarrimento si ricordò che era uscita da casa per prendere l’acqua per lavare i piatti. Della visione non si ricordava più, tuttavia notò qualcosa che luccicava a terra: una pietra colorata, sembrava una gemma rossa, di forma ellissoidale. La raccolse e la strinse in mano. Poi, si guardò attorno.
“Chissà chi l’ha persa!”
La mise in tasca e calò il secchio dentro il pozzo. Lo tirò su pieno d’acqua e con fatica lo trascinò quasi fino a casa.
Quando fu dentro, posò a terra il secchio e si sfregò le mani. Si avvicinò al camino per riscaldarsi.
«Ho preparato il mio fagotto. Ora aspetto solo Aless. Ricordati di chiudere la sera entrambe le porte a chiave, questa della cucina e quella dell’entrata principale.»
«Sì, nonna»
«Chiedi a Mark di dormire nella stanza degli ospiti. Non voglio che dormi da sola.»
«Sì, nonna» cinguettò felice la ragazza: l’idea di stare da sola con il suo bel Mark la elettrizzava.
«Non mangiare troppo la sera. Esci solo la mattina. La sera fatti accompagnare da Mark, se proprio devi uscire. Non mi fare stare in pensiero... Mi raccomando!»
«Non ti preoccupare. Non è la prima volta che rimango da sola. Sei partita anche altre volte per brevi periodi.»
«Lo so. Però tu lo sai, sei la mia unica nipotina cara. Non voglio che ti accada nulla di male... Aless sta arrivando.»
poco dopo il ragazzo aveva aperto la porta ed era entrato.
Yinger non si degnò nemmeno di salutarlo.
«Signora Aduial, se vuole possiamo andare» esordì, ma guardò le spalle della ragazza.
«Ehi... sono qui!» protestò la vecchia.
«Ah... come... si!» si scosse il giovane mago.
«Bene, allora. Andiamo» concluse risoluta l’anziana donna e si diresse verso Aless che stava in piedi, immobile, davanti alla porta e fissava con insistenza Yinger di spalle che sciacquava i piatti.
«Aless, andiamo?» lo sollecitò nonna Aduial.
«S-ì» ma gli morì sulle labbra. A malincuore lasciò quella casa. Insieme alla vecchia uscì di malavoglia.
«Yinger sarà al sicuro?» domandò preoccupato.
«Ma certo! Le ho detto di chiedere a Mark di dormire con lei. Andiamo per le strade secondarie. Le guardie saranno qui all’alba. Abbiamo molte ore a nostro vantaggio.» Ma la vecchia camminava da sola, Aless si era fermato di colpo.
Quando si voltò, vide il volto del ragazzo furente.
«Che c’è?»
«Non posso. Non posso partire e lasciare Yinger sola con quello lì» Aless era furioso per la gelosia. Strinse di fatti il pugno fino a che non gli si sbiancarono le nocche.
Nonna Aduial lo raggiunse e gli afferrò il pugno chiuso.
«Non fare lo sciocco. Andiamo! Mark è un bravo ragazzo e la proteggerà.»
Lui con un gesto sgarbato si liberò dalla stretta.
«No! Non voglio!» gridò esasperato il mago.
«Va bene. Allora, andrò sola.»
Si voltò e riprese a camminare, dirigendosi verso una piccola via.
Aless si sentì in colpa. Guardò la casa da poco lasciata di Yinger e guardò le spalle della vecchia dondolare. La pioggia e il vento erano finalmente cessate.
«Ci sono! Mi sdoppierò in due in modo quasi permanente. Così potrò stare con entrambe.»
Recitò la formula magica ed apparve un altro Aless.
«Vai con la vecchia» gli ordinò.
Il secondo Aless annuì. E di corsa si diresse verso la direzione dell’anziana. Aless sorrise soddisfatto.
“Lo so, non avrò poteri magici, perché li ha il mio clone, però almeno potrò stare con la mia Yinger” pensò felice e ribussò alla porta della ragazza.
«Che vuoi?» domandò sgarbatissima Yinger, vedendolo tornare. «Perché non sei con mia nonna?»
«Ci ha ripensato e mi ha chiesto di proteggerti» sorrise sornione mentre le diceva queste parole. «Dormirò nella stanza degli ospiti. Mi sistemo il letto da solo.»
Aprì la porta che conduceva alle stanze e si dileguò. Yinger notò che c’era qualcosa che brillava a terra, vicino al tavolo della cucina, così si chinò per raccoglierlo. Sembrava un amuleto: forma rotonda, delle rune incise ai bordi, dei triangoli che si intersecavano...
“Ma questo è l’umek” pensò Yinger. “Sì, l’ho visto in quel libro della nonna. Chissà perché è qui, in casa nostra.”
La pietra ellissoidale rossa che aveva raccolto nel giardino di casa sua si illuminò tutta. Yinger la prese in mano. Proprio dietro al ciondolo c’era una cavità atta a contenerla. Incastrò la pietra nel ciondolo e una fortissima luce l’avvolse. Le pietre brillanti attorno all’amuleto emanarono luci di ogni colore.
«Ma cosa sta accadendo?» ebbe appena il tempo di dire a voce alta.
E scomparve nel nulla.

[Il capitolo continua nel nuovo ed entusiasmante libro della saga “La sabbia delle streghe – Il tesoro del tempio di Ayon”, attualmente in fase di scrittura]

Ed ora veniamo alle regole per partecipare alla 4 tappa del blog tour: Il mini-giveaway

- Leggi il passo del blogtour su “Yinger e l’Antico Tomo” e commentalo. 
- Condividi il link sulla tua bacheca Facebook, sul tuo blog letterario, su Google +, su Twitter, suoi Forum, etc. 
- Iscriviti alla pagina fan ufficiale della saga “La sabbia delle streghe”: https://www.facebook.com/pages/La-sabbia-delle-streghe/527478860611125

Potrai partecipare all’estrazione tramite Random.org di questi bellissimi premi:

- Un paio di orecchini con il mini-libro di Yinger;
- Un segnalibro in metallo cesellato con il mini-libro di Yinger;
- Un portachiavi con il mini-libro di Yinger.

Queste opere sono state realizzate su commissione dall’artista e scrittrice Deborah Fasola. Visitate il suo blog per saperne di più (http://deborahfasola.wordpress.com/debs-art-fimo-minilibri-co/ ). 

N.B. Chi parteciperà a tutti e quattro i mini-giveaway del Blog tour potrà partecipare all’estrazione finale che prevede la vincita di una copia cartacea del libro “Yinger e l’Antico Tomo”.
Chi ha già vinto i mini-giveaway nelle tappe precedenti concorre solo per l'estrazione finale del libro, ma non può concorrere per questo nuovo mini-giveaway.

Ricapitolando: Leggete l'estratto, commentate e condividete...

Il Blog tour avrà inizio oggi fino al 31 gennaio, data dell'estrazione sia del mini-giveaway che del giveaway finale del blog tour!!!

Buona fortuna e buon divertimento! 

4 commenti:

TheSweetColours ha detto...

Ti ringrazio ma non partecipo!

Luce ha detto...

Eccomi qui, anche all'ultima tappa! ^^ Sono sempre più incuriosita da questa saga. :D
Condivido su facebook:
https://www.facebook.com/InnamorataDeiLibri?ref=tn_tnmn
Sul blog:
http://innamoratadeilibri.blogspot.it/2014/01/giveaway-happy-red-book.html

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Ahh, eccoci alla fine!!
Ovviamente partecipo anche a questa!! La mia curiosità è sempre maggiore!
Ho condiviso qui:
-Twitter: https://twitter.com/Illy11217927/status/424196124157566976
-G+: https://plus.google.com/u/0/103469523967612588621/posts/bCGQth3renR

Noewle ha detto...

E il blogTour di Yinger è finito! Ringrazio di cuore Ilenia e Luce per aver partecipato con costanza a tutte e quattro le tappe del mio blogTour. Ragazze! Credo che il sorteggio con Random.org sarà soltanto tra voi due, quindi non mi resta che augurarvi in bocca al lupo!
Ringrazio anche Debby per aver reso possibile questa ultima tappa nel suo blog. Bene! Ormai non resta che attendere il risultato. Sono davvero curiosa di sapere chi vincerà la copia cartacea di Yinger... Attendiamo! ^_^